Una luce in soffitta di Shel Silverstein

X

Privacy& Cookies

Questo sito utilizza dei cookies. Continuando, accetti il loro utilizzo. Ulteriori informazioni, tra cui come controllare i cookie.

Capito!

Pubblicità
a-light-in-the-attic
“Ho provato il sole estivo, mi sentivo bene. Bello e caldo-sapeva che sarebbe. Ho provato l’erba sotto i piedi nudi, mi sono sentito pulito. Infine, finalmente mi sono sentito ben vestito, i vestiti della natura mi si adattano meglio.”

Genre: Poetry

Book Jacket Synopsis: “La scorsa notte mentre stavo pensando qui, Alcuni Whatifs mi hanno strisciato dentro l’orecchio, E hanno fatto baldoria e festeggiato tutta la notte, E hanno cantato la loro stessa vecchia canzone Whatif: Whatif I flunk that test? Che cosase i capelli verdi crescono sul mio petto? Cosa succede se non piaccio a nessuno? Cosa mi colpisce un fulmine? Qui nella soffitta di Shel Silverstein troverete Bill indietro, Faccia acida Ann, il Meehoo con un Exactlywhat, e l’orso polare nel Frigidaire. Parlerai con la faccia alla griglia e scoprirai cosa succede quando qualcuno ti ruba le ginocchia, ti beccano il Gink a digestione rapida, una montagna russa e mettono un reggiseno su un cammello. Dal creatore del classico dove finisce il marciapiede, ecco una nuova meravigliosa raccolta di poesie e disegni.”

Recensione: A mio parere, Shel Silverstein non può sbagliare. Le sue poesie sono troppo divertenti. Penso anche che molti bambini in possesso di una precoce avversione per la poesia, e che i suoi libri illustrati fanno un ottimo lavoro di mostrare quei bambini che le poesie possono essere sciocco, fantasioso, ed espressivo. Le sue raccolte di poesie hanno certamente avuto questo effetto su di me; ricordo di aver scritto la mia poesia (intitolata ” Perché chiedo perché?”) nella scuola elementare che ha preso ispirazione diretta dal poema “Whatif” di Silverstein. E mentre il mio giovane lavoro quasi certamente ha rotto una sorta di barriera di proprietà intellettuale/plagio, è stata la prima volta che mi sono divertito a scrivere poesie per un incarico scolastico. Tutte le sue raccolte di poesie illustrate (Una luce in soffitta, dove il marciapiede finisce, cadendo) mi danno un senso stravagante di nostalgia infantile. Inoltre, sono in realtà ancora più divertenti da leggere da adulto perché ho una migliore comprensione delle insinuazioni e dei giochi di parole rispetto a quando ho letto per la prima volta i suoi libri.

“Quanti sbatte in una vecchia porta sullo schermo? Dipende da quanto la chiudi forte.

Quante fette in un pane? Dipende da quanto è sottile.

Quanto bene in un giorno? Dipende da quanto le vivi bene.

Quanto amore dentro un amico? Dipende da quanto gli dai.”

Motivo del divieto / Sfida: I tentativi sono stati fatti per vietare una luce in soffitta perché alcuni credono che incoraggia la disobbedienza (in particolare il poema intitolato “Come non dover asciugare i piatti”), menziona temi soprannaturali (demoni, diavoli e fantasmi) e descrive la morte (come in “Little Abigail and the Beautiful Pony”, dove Abigail muore prontamente dopo che i suoi genitori si rifiutano di comprarle un pony). Tuttavia, direi che il modo spensierato di Silverstein di affrontare problemi strani, divertenti, tristi e spaventosi probabilmente aiuta i bambini ad affrontare i propri problemi con un po ‘ più di ottimismo e umorismo. Complessivamente, non c’è nulla di sinistro in questa raccolta di poesie; al contrario, è di buon umore e salutare.

Valutazione:

Five_Star

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.