Superare le sfide della respirazione su CPAP

L’apnea del sonno è un disturbo pericoloso per la vita che dovrebbe essere preso sul serio. Per la maggior parte di noi, apnea del sonno è “per la vita”. Il trattamento CPAP è il trattamento gold standard e sebbene abbia le sue sfide, con un’adeguata assistenza di follow-up, la maggior parte dei pazienti può aspettarsi una risoluzione del sonno ristoratore e tornare a uno stile di vita completamente energizzato.

Una corretta assistenza di follow-up è un lavoro di squadra. Il team è composto dal medico prescrittore e dal fornitore di apparecchiature CPAP, ma la parte più importante del team sei tu. Voi, il paziente deve assumere un ruolo attivo per assistere nella gestione della vita del disturbo da apnea del sonno. A nessuno importa più della tua salute del sonno di te. E ‘ importante prendere l’iniziativa e mantenere il vostro team informato dei vostri successi così come le vostre difficoltà. Il tuo team sanitario non può aiutarti se non li tieni informati.

Dopo la diagnosi, il primo anno offrirà il maggior numero di sfide mentre impari a usare la terapia CPAP ogni volta che dormi, compresi i sonnellini diurni. Abituarsi al flusso continuo di aria da CPAP (Continuous Positive Airway Pressure) è una delle sfide.

I suggerimenti utili sono i seguenti:

Chiedi al tuo provider CPAP di spiegare a RAMP di considerare l’attivazione di questa funzione per il tuo comfort. Rampa è una caratteristica che permette alla macchina di avviare la pressione ad una bassa impostazione per un particolare periodo di tempo con l’obiettivo della macchina di raggiungere la sua piena pressione come si sta addormentando. Ad esempio, se la pressione prescritta e ottimale è 10, la rampa può essere impostata per iniziare a 6 e “salire” o aumentare lentamente a 10 entro 30 minuti. La pressione iniziale della rampa e il tempo sono variabili. Ramp può essere abilitato o disabilitato sulla tua macchina, quindi discutine con il tuo provider CPAP.

Limitatore di pressione espiratoria

La macchina può avere una funzione denominata CFLEX se un marchio Respironics o EPR (Limitatore di pressione espiratoria) se un marchio ResMed. Chiedi al tuo provider CPAP di spiegare questa opzione per considerare l’attivazione di questa funzione per il tuo comfort. Entrambi offrono la possibilità di ridurre la pressione CPAP di 1, 2 o 3 punti di pressione più bassi in quanto la macchina rileva quando si inizia a espirare. Ad esempio, se la macchina è impostata su 10 e utilizzando CFLEX o EPR a 3, la macchina fornirà sempre 10 quando si inala e quindi si ridurrà automaticamente a 7 non appena si inizia a espirare. Questa è una caratteristica utile per la maggior parte dei pazienti, ma soprattutto quelli sfidati con medie e alte pressioni gamma di 10 o superiore. Respirare su un flusso costante di pressione dell’aria è uno degli aspetti più impegnativi dell’uso della terapia CPAP.

Ansia

È difficile abituarsi a dormire con una maschera legata al nostro viso che trasporta aria che può sembrare un vento da uragano. Può essere intimidatorio e causare alcuni pazienti ansia. Molti di noi andare in pensione a letto, mettere sulla nostra maschera, accendere la macchina e poi giaceva lì concentrandosi sulla sensazione della maschera, il rumore della macchina e l’aria sabbiatura a noi. Questo può causare una sensazione di claustrofobia, e anche farci inconsciamente “lotta contro” la consegna di aria che può provocare una sensazione di soffocamento e panico.

Quando si va in pensione, scivolare sulla maschera, accendere la macchina e girare la vostra attenzione totalmente lontano dalla macchina. Il tuo obiettivo è lasciare che la natura faccia il suo corso e cada in un ritmo naturale di respirazione. La funzione RAMPA sarà molto utile per i pazienti che lottano con questo problema. Anche la limitazione della pressione espiratoria è utile. Essi chiave è quello di trasformare la vostra attenzione a qualcosa di rilassante e piacevole. Utilizzando tecniche di visualizzazione, creare un luogo sicuro e assolutamente rilassante di vostra scelta, nella vostra mente, e andare lì.

Se sei particolarmente sfidato con questo problema, pratica usando la macchina durante il giorno e mentre sei sveglio. Siediti in posizione verticale su una sedia con maschera e CPAP mentre guardi la TV o fai qualche altra attività per distrarti. Questo ti aiuterà a metterti comodo indossando la maschera sul tuo viso e la distrazione di guardare la TV ti permetterà di concentrarti su qualcos’altro piuttosto che sulla pressione dell’aria.

CPAP Umidificazione

L’aria erogata da CPAP è la stessa temperatura come il vostro ambiente camera da letto. Quindi, se si utilizza l’aria condizionata in estate o mantenere la vostra camera da letto fredda durante l’autunno e l’inizio dell’inverno si può verificare disagio. L’esplosione di aria che entra nelle narici può benissimo essere di 65 gradi e può essere uno shock per il rivestimento nasale e causare dolore. Nei mesi invernali, quando accendiamo la nostra fornace, il calore può causare un effetto di essiccazione nella nostra famiglia così come il nostro rivestimento nasale! Utilizzando l’aggiunta di un umidificatore CPAP con calore, risolve questo problema comune. Per determinare la temperatura migliore, iniziare con l’impostazione dell’umidificatore più bassa e alzare il calore solo se necessario. Ricorda, è principalmente l’umidità di cui abbiamo bisogno, non un calore elevato.

Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo didattico. Non è inteso né implicito per essere un sostituto per la consulenza medica professionale. Contattare il proprio medico o fornitore di assistenza sanitaria quando si hanno domande relative alla salute. Non trascurare mai o ritardare il consiglio medico a causa delle informazioni ottenute su questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.