Storia dell’anello di Claddagh

Si ritiene che l’anello di Claddagh abbia avuto origine nel villaggio di pescatori situato vicino alla “riva” o “Claddagh” della baia di Galway.

Il Claddagh fuori dalle mura della città, e ulteriormente separato dal fiume Corrib, era esclusivo comunità o fisher-folk vietato usare vanga o zappa e governato da un “Re” periodicamente eletto il cui unico segno distintivo era il suo diritto di utilizzare una vela bianca sulla sua prostituta di pesca.

L’anello mostra due mani che tengono un cuore che indossa una corona. Questo motivo è spiegato nella frase: “Let Love and Friendship reign”, e poesia ideale per una fede nuziale utilizzata da una piccola comunità per oltre quattrocento anni.

Questo design distintivo è associato a una delle tribù di Galway, la famiglia Joyce. Margaret Joyce sposò Domingo de Rona, un ricco spagnolo, che, quando morì, le lasciò la sua fortuna, che in seguito usò per costruire ponti nella provincia di Connacht.

Margaret, che in seguito sposò Oliver di Ffrench, sindaco di Galway nel 1596, fu provvidenzialmente ricompensata per le sue buone opere e la sua carità da un’aquila che le fece cadere un anello d’oro in grembo. Questa leggenda fantasiosa aveva un avversario più fattuale nella storia di Richard Joyce, o Joyces.

Richard in viaggio verso le Indie Occidentali, fu catturato dai corsari algerini e venduto come schiavo a un orafo moresco che lo addestrò.

Liberato dalla schiavitù nel 1689, su richiesta di Guglielmo III d’Inghilterra, Joyce, nonostante un sostanziale incentivo a rimanere, tornò a Galway e si stabilì come orafo. Il suo lavoro segnato con un’ancora che significa speranza e le iniziali R. I. esiste ancora.

Il motivo dell’anello di Claddagh è attribuito a lui.

L’anello Claddagh divenne popolare al di fuori del Claddagh verso la metà del secolo scorso, soprattutto perché era l’unico anello realizzato in Irlanda indossato dalla regina Vittoria e successivamente dalla regina Alessandra e dal re Edoardo VII.

Questi anelli furono realizzati e forniti da Dillon di Galway a cui fu concesso il Brevetto reale. Questa tradizione è stata portata avanti fino ad oggi.

In occasione della visita della Società Corale di Nostra Signora top Monaco nel 1962, una spilla e gemelli in oro 18 carati, che incarnano il motivo Claddagh, e incastonati con marmo Connemara, sono stati presentati alle Loro Altezze Serene, il Principe Ranieri e la principessa Grace di Monaco.

Molte aziende fanno diverse versioni dell’anello Claddagh. Dillon di Galway è l’unica azienda ancora esistente dal 1750 rendendo l’anello originale a 1, William Street, Galway.

L’anello cresce ogni giorno in popolarità a causa del suo design unico, storia particolare, fascino sentimentale e stretta associazione con l’antica Claddagh di Galway sul fiume Corrib.

La tradizione di come indossare questo anello è molto distintivo. Se il proprietario dell’anello lo indossa con la corona rivolta verso l’unghia del dito, si dice che sia innamorato o sposato. Per indossare l’anello con il cuore che punta al chiodo, lui o lei è detto di essere distaccato a chiunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.