Sintesi delle tecniche spettroscopiche

Spettrofotometria a risonanza di spin di elettroni

Principio Rilevamento del momento magnetico associato a elettroni spaiati. Usi principali Ricerca sulle metalloproteine, in particolare sugli enzimi e sui cambiamenti nell’ambiente dei radicali liberi introdotti negli assemblaggi biologici, ad esempio le membrane.

Spettrofotometria a fiamma (emissione e assorbimento)

Principio Transizioni energetiche di elettroni esterni di atomi dopo volatilizzazione in una fiamma. Principali usi Analisi qualitativa e quantitativa dei metalli, in particolare in biochimica clinica. Le tecniche di emissione sono per la determinazione di routine dei metalli alcalini. La tecnica di assorbimento estende la gamma di metalli che possono essere determinati e la sensibilità.

Spettrofotometria a infrarossi e Raman

Principio Vibrazioni atomiche che comportano un cambiamento nel momento di dipolo e un cambiamento nella polarizzabilità, rispettivamente. Principali usi Analisi qualitativa e fingerprinting di molecole purificate di dimensioni intermedie. Utilizzato principalmente nella ricerca.

Spettrofotometria di massa

Principio Determinazione dell’abbondanza di molecole e frammenti ionizzati positivamente. Principali usi Analisi qualitativa di piccole quantità di materiale (da 10-6 a 10-9 g), in particolare in combinazione con cromatografia gas liquido. Mailnly utilizzato nella ricerca, ma ha un alto potenziale per la rapida determinazione della struttura primaria dei peptidi.

Spettrofotometria a risonanza magnetica nucleare

Principio Rilevamento del momento magnetico associato a un numero dispari di protoni in un nucleo atomico. Usi principali Ricerca sulla struttura di molecole organiche di peso molecolare inferiore a 20.000 dalton.

Spettrofluorimetria

Principio Radiazione assorbita emessa a lunghezze d’onda più lunghe. Principali usi Analisi qualitativa e quantitativa di routine, analisi enzimatica e cinetica, e rilevazione dei cambiamenti nella conformazione proteica. Più sensibile a concentrazioni inferiori rispetto alla spettrofotometria visibile e ad assorbimento u.v.

Spettrofotometria a luce ultravioletta e visibile

Principio Transizioni energetiche di elettroni e molecole esterne di legame e non legame, solitamente elettroni delocalizzati. Usi principali Analisi biochimiche qualitative e quantitative di routine, tra cui un vasto numero di saggi colorimetrici. Analisi enzimatica e cinetica. Spettri di differenza, torbidometria e nefelometria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.