Raccolta del miele

Di: David MacFawn

La raccolta e l’estrazione del raccolto di miele nella regione sud-orientale possono avvenire già in aprile o maggio.

In South Carolina maggio potrebbe essere la prima estrazione a seconda dei flussi di nettare stagionali. Prima della raccolta e l’estrazione, l’apicoltore ha allattato le api dall’autunno attraverso l’inverno in primavera con una popolazione di api abbastanza grande per fare un raccolto di miele. L’attrezzatura è stata assemblata e preparata per il flusso di nettare primaverile. Inoltre, la gestione degli acari Varroa eseguita lo scorso autunno attraverso la gestione dello sciame tardo invernale e all’inizio della primavera ha contribuito a raggiungere grandi popolazioni di api sane.

Cornice di miele almeno 7/8 tappata e pronta per lo stappamento e l’estrazione.

Come si fa a sapere quando il miele è maturo e pronto per la raccolta? Il modo tradizionale è quando circa 7/8 delle celle del frame sono coperte (circa il 90%). Usando questa guida, di solito è il 18,6% o meno di umidità per evitare che il miele si rovini per fermentazione. Il 18.6% figura è la linea guida USDA per il quale la maggior parte mieli non rovinare. Un modo più moderno e preciso è l’uso di un rifrattometro per testare il contenuto di umidità del miele. La cifra accettabile è di nuovo del 18,6%.

Il raccolto del miele può essere rimosso spazzolando i telai, il bordo del vapore, il ventilatore dell’ape ed il bordo di fuga. Se hai solo un super o due da rimuovere, rimuovendo i singoli fotogrammi dal super con le api attaccate, spazzolando le api dal telaio e posizionando il telaio senza api in un super vuoto coperto con un coperchio come un coperchio interno funziona bene. L’originale super con le api può rimanere sull’alveare con le api. Fotogrammi aggiuntivi possono essere sostituiti nel super sull’alveare o il super originale può essere rimosso se il flusso di nettare è quasi finito.

Un altro metodo è l’uso di una scheda fumi. Una scheda di fumi è una copertura con un materiale assorbente sulla superficie interna della parte superiore per il posizionamento di un repellente per api come Bee Go o Fisher’s Bee Quick. L’etichetta del repellente deve essere seguita per i requisiti di quantità e temperatura. Le api sono fumate molto poco, quanto basta per farli partire verso il basso nella colonia, poi la scheda di fumi posto sulla parte superiore. Se si fuma il pieno super troppo, il miele avrà un sapore di fumo (esperienza antidotal). Spesso un super con cornici vuote viene posto sotto il super che stai rimuovendo, noto anche come supering inferiore, per consentire lo spazio per le api che vengono rimosse. Il bordo del vapore non dovrebbe essere lasciato sopra troppo a lungo, appena abbastanza lungamente spingere giù la maggior parte delle api. Sarà quindi rimuovere il miele pieno super, coprire, e metterlo nel vostro camion.

Una scheda fumi. Una scheda di fuga ape triangolare, capovolta.

Hai mai considerato un bee blower? Un bee blower è essenzialmente un soffiatore di foglie in cui si posiziona il full honey super su un supporto a terra con cornici verticali e soffiare aria forzata attraverso il full super con le api che escono dal fondo del super. Il miele pieno super dovrebbe quindi essere rimosso, coperto, e collocato nel vostro camion. Le api rimosse con questo metodo semplicemente volare di nuovo al loro alveare.

Un altro modo per rimuovere le api da un miele pieno super è tramite una scheda di fuga. Una scheda di fuga può essere costruito mettendo una fuga ape porter nel foro ovale del coperchio interno. Le api possono scendere attraverso la fuga delle api ma non possono tornare. Anche offerti in vendita sono triangolari bee escape boards. Il triangolare ape escape board funziona bene. La scheda di fuga è posto sotto il miele pieno super, e si aspetta un giorno per le api a scendere e non possono tornare in super. Va notato se c’è covata nel miele super, non sarà normalmente in grado di ottenere le api infermiere fuori del super. Le schede di fuga funzionano bene ma richiedono due viaggi al cantiere delle api, il primo viaggio per posizionare la scheda di fuga sull’alveare e un altro viaggio per rimuovere il miele completo super.

Il miele rimosso deve essere estratto entro un giorno o due, con due giorni considerati al massimo, nel sud-est per evitare piccoli problemi di coleottero dell’alveare e falena di cera. Una bassa umidità (50%), temperatura controllata, ripostiglio per supers aiuta anche con il controllo piccolo coleottero dell’alveare. Per evitare che il miele rimanga troppo a lungo in attesa di estrazione, solo abbastanza miele dovrebbe essere rimosso in un momento che può essere estratto in circa un giorno.

Nota il pettine disegnato oltre la larghezza della barra superiore con nove fotogrammi in un super 10 fotogrammi.

Sono disponibili molti strumenti per aiutare a stappare il miele. Strumenti essenziali sono un coltello uncapping, (sia freddo seghettato o riscaldato), un scratcher uncapping per stappare quelle cellule che un coltello non può raggiungere, e uno strumento alveare per separare i supers e rimuovere singoli telai miele pieno. Va notato avere nove fotogrammi in un 10-frame super o sette fotogrammi in un otto-frame super si tradurrà in api tirando fuori le cellule di cera d’api appena oltre la larghezza della barra superiore permettendo un coltello uncapping per rimuovere in modo pulito i tappi delle cellule. I tappi delle cellule sono fatti di cera d’api fresca e appaiono di colore bianco a meno che non rintracciati con macchie di viaggio (traffico pedonale) dalle api. I telai uncapped possono quindi essere collocati in un estrattore o in un serbatoio uncapping. Se si utilizza un scratcher tappatura particelle di cera d’api più piccole entreranno nel miele che dovrà essere eventualmente rimosso per rallentare la granulazione e prevenire miele nuvoloso. Queste particelle più piccole possono essere rimosse sforzando o permettendo al miele di depositarsi e scremare.

Esistono due tipi comuni di estrattori. Un estrattore tangenziale estrae un lato alla volta e viene posizionato tangenziale al centro dell’estrattore. Con un estrattore tangenziale è necessario fare attenzione a quanto velocemente si gira il telaio per evitare che il pettine di cera del telaio si spenga. Le cornici devono essere estratte e invertite per estrarre l’altro lato. Api da miele consumano circa 8.4 lb. (3,8 kg) di miele per secernere 1 lb. (454 g) di cera, 1 in modo che il pettine deve essere riutilizzato quando possibile.

Con un estrattore radiale, i telai completi vengono posizionati radialmente nell’estrattore come raggi su una ruota di bicicletta. Entrambi i lati della struttura del miele sono estratti allo stesso tempo via la forza centrifuga. Le celle si inclinano leggermente verso l’alto, tra nove e 14°, verso le estremità aperte. Un estrattore radiale è più veloce e più facile di un estrattore tangenziale, ma di solito più costoso.

All’interno di un estrattore radiale con una cornice covata all’interno per lo spettacolo. Un imbottigliatore per camicia d’acqua. Si noti il supporto elevato per consentire un facile imbottigliamento.

Quando si utilizza un estrattore, è possibile vedere visivamente il miele che viene lanciato mentre si raccoglie sulle pareti interne dell’estrattore. Al termine, i telai vuoti “bagnati” devono essere posizionati sugli alveari originali. Questo metodo impedisce la diffusione della malattia e consente alle api di ripulire qualsiasi miele residuo. I melari vuoti bagnati non devono essere collocati aperti in un cortile quando c’è una carenza o quando il flusso del nettare è finito poiché le api tipicamente strappano il pettine rimuovendo quell’ultimo pezzo di miele e formiche, ecc. può entrare nei supers. I supers bagnati in genere non devono essere conservati.

Come il miele scorre fuori dell’estrattore si riversa attraverso un setaccio per rimuovere la cera d’api e altre particelle indesiderate sulla sua strada in un secchio. Dopo che il secchio è pieno o l’estrazione è completa, sigilla il secchio e lascia riposare il miele per diversi giorni o settimane. Ciò consentirà alle bolle d’aria di salire sulla superficie superiore e ai detriti di depositarsi sul fondo. Il miele depositato può quindi essere versato in una vasca di imbottigliamento per l’erogazione in barattoli e altri contenitori o se il secchio ha un cancello di miele può essere imbottigliato direttamente. (Suggerimento: un pezzo di involucro di plastica posto sulla parte superiore delle bolle e schiuma solleverà qualsiasi schiuma e cera particelle dalla superficie quando rimosso.)

Per il piccolo hobbista un secchio di plastica da 60 libbre / cinque galloni con un cancello di plastica per il miele è economico e funziona bene per l’imbottigliamento del miele. Un coperchio dovrebbe essere usato per sigillare il miele e mantenere particelle estranee e altri oggetti di cadere nel miele. È necessario anche un coperchio aderente per impedire all’acqua e all’umidità di entrare nel miele. Un posatoio facilita il trasferimento del miele da un secchio senza un cancello di miele a un secchio con un cancello di miele per consentire a tutto il miele di drenare. Per l’operazione più grande, un serbatoio di imbottigliamento in acciaio inossidabile con un cancello di miele antigoccia funziona molto bene. Elevare il serbatoio di imbottigliamento sopra l’altezza del barattolo con il cancello del miele direttamente sopra il barattolo facilita il riempimento del barattolo.

I barattoli e gli altri contenitori devono essere lavati e disinfettati prima del riempimento. Non riutilizzare mai barattoli o contenitori. Hai la scelta tra vetro e plastica. Vasetti di vetro mostrano certamente il miele migliore, ma la plastica è ottimale per spremere orsi. Inoltre, il vetro è più facile da spedire e maneggiare rispetto alla plastica, ma storicamente ho trovato che i coperchi possono scoppiare più facilmente con la plastica che con il vetro.

Quando si riempiono i barattoli, il livello del miele deve essere riempito appena oltre l’anello superiore del barattolo. Se riempito troppo pieno, il miele fuoriuscirà dalla parte superiore quando si scalda. Si desidera la giusta quantità di miele nel barattolo come definito sull’etichetta, ma non troppo che colerà quando caldo. I vasetti devono essere puliti di miele sulla parte esterna prima di etichettatura.

Estrarre e imbottigliare il tuo miele è eccitante e appagante! Vedendo che” oro liquido ” che scorre nelle vostre bottiglie è gratificante. Di upmost importanza è la pulizia e servizi igienico-sanitari nella vostra estrazione e imbottigliamento operazione. Lo stile, le dimensioni e altri aspetti dei contenitori che decidi di utilizzare dovrebbero essere determinati dal tuo mercato e dalla base di clienti che servirai.

1Graham, Joe. L’alveare e l’ape. Hamilton, IL, Dadant& Sons, 1992. ISBN.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.