Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Il fiume Nilo e il Delta, visti di notte dall’equipaggio della Expedition 25 l’ott. 28, 2010. Credit: NASA

Ci sono molti fiumi lunghi nel mondo, ma quali sono i più lunghi? Naturalmente, c’è un disaccordo sulla risposta a questa domanda. Mentre il Nilo è stato tradizionalmente considerato il più lungo del mondo, l’Amazzonia ha anche alcuni difensori piuttosto feroci. Il dibattito si pone sulla difficoltà di determinare la piena estensione di un fiume, e anche perché le misurazioni differiscono a seconda di chi le ha misurate.

Un’altra fonte di disaccordo è il ruolo svolto dai tributari, con alcuni scienziati che sostengono per la loro inclusione mentre altri li lasciano fuori. Fortunatamente, nel determinare la lunghezza, diversi fiumi principali si distinguono dalla folla. Eccone alcuni e le ragioni per cui hanno fatto la lista:

Definizione:

Ci sono molti fattori nel determinare la lunghezza precisa di un fiume. Questi includono la sorgente, l’identificazione (o la definizione) della foce del fiume e la scala di misurazione quando si determina la lunghezza del fiume tra sorgente e bocca. Di conseguenza, le misure di lunghezza di molti fiumi sono solo approssimazioni.

La “vera fonte” di un fiume è considerata la fonte di qualsiasi affluente sia più lontano dalla foce, ma questo affluente può o non può avere lo stesso nome del fiume principale. Inoltre, a volte è difficile indicare esattamente dove inizia un fiume, specialmente i fiumi che sono formati da flussi effimeri, paludi o laghi mutevoli.

La foce di un fiume è difficile da determinare nei casi in cui il fiume ha un grande estuario che gradualmente si allarga e si apre nell’oceano. Alcuni fiumi non hanno una bocca, e invece si riducono a un volume d’acqua molto basso e scompaiono sottoterra. Un fiume può anche avere più canali, o anabranches, e potrebbe non essere chiaro come misurare la lunghezza attraverso un lago.

I cambiamenti stagionali e annuali possono alterare anche i fiumi, per non parlare dei cicli di erosione e inondazioni, dighe, argini e ingegneria geologica. Inoltre, la lunghezza dei meandri può cambiare in modo significativo nel tempo quando un nuovo canale attraversa una stretta striscia di terra, bypassando una grande ansa del fiume.

Il Nilo:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Delta del Nilo dallo spazio dal sensore MODIS sul satellite Terra. Credito: Jacques Descloitres / NASA / GSFC

Il fiume Nilo, situato in Africa, è elencato come essendo 6.853 chilometri (4.258 miglia) di lunghezza, ed è quindi comunemente considerato come il fiume più lungo del mondo. Questo fiume e le sue risorse idriche sono condivise da undici paesi-Tanzania, Uganda, Ruanda, Burundi, Congo-Kinshasa, Kenya, Etiopia, Eritrea, Sud Sudan, Sudan ed Egitto.

Nei tempi antichi, la sua esistenza era strettamente legata all’ascesa della civiltà nel Vicino Oriente, essendo la principale fonte di irrigazione e acqua dolce per più dinastie egiziane. Oggi, rimane la fonte d’acqua primaria sia per l’Egitto che per il Sudan.

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Lago Vittoria, visto dallo spettroradiometro MODIS (Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer) sul satellite Terra. Credito: NASA/EO

La fonte del Nilo è tradizionalmente considerata il Lago Vittoria, ma Victoria stessa ha fiumi di alimentazione di dimensioni considerevoli. E ‘ due affluenti principali, sono il Nilo Bianco e Nilo Azzurro. Il primo è considerato le sorgenti e il flusso primario del Nilo stesso, ma quest’ultimo è la fonte primaria di acqua e limo.

L’Amazzonia:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Immagine satellitare di una sezione allagata del Rio delle Amazzoni. Credit: NASA

Il Rio delle Amazzoni è il fiume più lungo del Sud America e il più grande fiume del mondo in termini di scarico dell’acqua. Questo fiume ha una serie di importanti sistemi fluviali in Colombia, Ecuador e Perù. A circa 6.437 km (4.000 miglia) di lunghezza, è anche considerato il secondo fiume più lungo del mondo.

Tuttavia, gli scienziati brasiliani hanno affermato di aver trovato la fonte più lontana dell’Amazzonia nelle Ande. Questa fonte è apparentemente un flusso glaciale che emana dal picco del Nevado Mismi nelle Ande peruviane, circa 700 km (430 miglia) a sud-est di Lima. Se questo è corretto, l’Amazzonia è infatti lunga 6.800 chilometri (4.225 miglia), rendendolo il più lungo del mondo.

Lo Yangtze:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
La prima svolta dello Yangtze nella provincia dello Yunnan, dove il fiume gira di 180 gradi da sud a nord. Credito: pace sulla terra.org / Jialiang Gao

Il terzo fiume più lungo del mondo è lo Yangtze – o come è noto in Cina, il fiume Chang Jiang. Lo Yangtze è 6.380 chilometri (3.964 miglia) di lunghezza, che lo rende il fiume più lungo in Asia. Proviene dai ghiacciai dell’altopiano Qinghai-Tibet nella provincia di Qinghai, scorre verso est attraverso la Cina sud-occidentale, centrale e orientale, e poi si svuota nel Mar Cinese Orientale a Shanghai.

Il fiume Yangtze ha svolto un ruolo importante nella storia, nella cultura e nell’economia della Cina, e continua a farlo fino ad oggi. Oltre a correre attraverso molteplici ecosistemi in Cina, la sua esistenza è stata anche fondamentale per l’insediamento umano, lo sviluppo dell’agricoltura e l’ascesa della civiltà in Asia orientale.

Oggi, il prospero delta del fiume Yangtze genera fino al 20% del Prodotto interno lordo (PIL) della Cina, e la diga delle Tre Gole – situata sul fiume Yangtze vicino alla città di Sandouping – è la più grande centrale idroelettrica del mondo. A causa dell’impatto delle infrastrutture umane, alcune sezioni del fiume sono ora protette riserve naturali.

Il Mississippi-Missouri-Jefferson:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Il delta del fiume Mississippi mostrato drenante nel Golfo del Messico dallo spazio. Credit: ESA

A 6.275 chilometri (3.902 miglia) il sistema fluviale Mississippi-Missouri-Jefferson è il quarto fiume più lungo del mondo e il più lungo degli Stati Uniti. Anche se ogni fiume separatamente non sarebbe tra i primi cinque, questi tre fiumi sono raggruppati insieme in uno perché il fiume Missouri incontra il Mississippi vicino alla città di St. Louis, mentre il Missouri si collega al fiume Jefferson in Montana.

Tuttavia, la spinta principale del Mississippi corre da nord a sud, salendo nel Minnesota settentrionale e serpeggiando lentamente verso sud per 3.730 km (2.320 miglia) prima di raggiungere il delta del fiume Mississippi nel Golfo del Messico.

Con i suoi numerosi affluenti, lo spartiacque del Mississippi drena tutto o parte di 31 Stati Uniti. stati e 2 province canadesi tra le montagne Rocciose e Appalachi. Inoltre confina e / o attraversa gli stati del Minnesota, Wisconsin, Iowa, Illinois, Missouri, Kentucky, Tennessee, Arkansas, Mississippi e Louisiana.

Il fiume Mississippi e i suoi affluenti hanno una lunga storia di importanza per le culture dei nativi americani. Molte nazioni vivevano lungo le sue rive, la maggior parte dei quali erano cacciatori e raccoglitori che usavano il fiume come fonte d’acqua e per il trasporto. Ma per alcuni-come i costruttori di tumuli-il fiume fu la chiave per la formazione di prolifiche società agricole.

L’arrivo degli europei nel 1500 cambiò drasticamente lo stile di vita dei nativi mentre prima gli esploratori, poi i coloni, si avventurarono nel bacino in numero crescente e colonizzarono l’area. Inizialmente una barriera tra Nuova Spagna, Nuova Francia, e le Tredici Colonie, è cresciuto fino a diventare una delle principali arterie di trasporto e di espansione occidentale per gli Stati Uniti entro il 19 ° secolo.

Il Fiume Giallo:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Il delta del fiume Giallo della Cina, visto dallo spazio nel 2009. Credito: NASA /EO

Huang He, che è anche conosciuto come il fiume Giallo a causa del colore del suo limo, è il terzo fiume più lungo in Asia e il sesto fiume più lungo del mondo. Situato in Cina e misura 5.464 chilometri (3.395 miglia) di lunghezza, il fiume ha origine le montagne Bayan Har nella provincia di Qinghai, Cina occidentale. Scorre poi attraverso nove province prima di sfociare nel Mare di Bohai vicino alla città di Dongying nella provincia dello Shandong.

Il fiume Giallo è anche conosciuto come “la culla della civiltà cinese” a causa del ruolo fondamentale che ha svolto nello sviluppo della cultura cinese. Proprio come lo Yangtze, la presenza di insediamenti umani risale al Paleolitico, e le fertili bacini alluvionali hanno contribuito alla nascita di comunità agricole che alla fine si sono integrate con gli insediamenti meno sviluppati lungo lo Yangtze meridionale.

Prima che le dighe moderne diventassero un’opzione, il fiume Giallo era estremamente incline alle inondazioni. Nei circa 2.540 anni prima del 1946, si ritiene che il fiume Giallo abbia allagato 1.593 volte e abbia spostato il suo corso molte volte (a volte gravemente). Queste inondazioni includono alcuni dei disastri naturali più letali mai registrati, guadagnando così il fiume i soprannomi “Dolore della Cina” e ” Flagello dei figli di Han.”

Il Congo-Chambeshi:

Quali sono i fiumi più lunghi del mondo?
Il fiume Congo e la foresta pluviale, acquisiti il 14 gennaio 2009 dal satellite Envisat dell’ESA. Credito: ESA

A 4.700 km (2.920 miglia), il fiume Congo (aka. Fiume Zaire) in Africa è il nono fiume più lungo del mondo. È interessante notare che è anche il suo più profondo – con profondità misurate superiori a 220 m (720 ft) – e il secondo fiume più grande del mondo in termini di scarico (dopo l’Amazzonia).

Originario della regione orientale della Repubblica Democratica del Congo (RDC, ex Zaire), il Congo è alimentato dal fiume Lualaba, che è a sua volta alimentato dai fiumi Luyua e Luapula che sono collegati al lago Mweru e al lago Bangwelo. Il fiume scorre poi verso ovest e costituisce gran parte del confine tra la RDC e il suo vicino orientale, la Repubblica del Congo.

Il fiume Congo prende il nome dal Regno di Kongo che era situato sulla riva sinistra dell’estuario del fiume. Il regno è a sua volta chiamato per la sua popolazione Bantu, che sono stati descritti in documenti europei del 17 ° secolo come Esikongo. Il nome Zaire deriva da un adattamento portoghese di una parola kikongo nzere (“fiume”), un troncamento di nzadi o nzere (“fiume che ingoia fiumi”).

Il fiume era conosciuto come Zaire durante i secoli 16th e 17th, ma la parola Congo da allora ha sostituito gradualmente lo Zaire nell’uso inglese. Tuttavia, i riferimenti a Zahir o Zaire, come il nome usato dai nativi (cioè derivato dall’uso portoghese), è rimasto comune per tutto questo stesso periodo.

Tutti gli stati che sono esistiti nella regione dal raggiungimento della loro indipendenza dal Belgio nel 1960 – la RDC (che è stato chiamato Zaire dal 1971-1997) e la Repubblica del Congo – a loro volta derivano i loro nomi dal fiume.

Esplora ulteriormente

Qual è il fiume più largo del mondo?

Fonte: Universe Today
Citazione: Quali sono i fiumi più lunghi del mondo? (2015, 4 giugno) estratto 27 marzo 2021 da https://phys.org/news/2015-06-longest-rivers-world.html
Questo documento è soggetto a copyright. A parte qualsiasi fair dealing a scopo di studio o ricerca privata, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.