Per l’erba di Wimbledon, non è facile essere verde

Rafael Nadal è ambivalente nel giocare sull’erba soprattutto dopo una lunga e fortunata stagione in terra battuta che si è conclusa con un altro titolo all’Open di Francia. Ha detto che non era sicuro se avrebbe giocato a Wimbledon, ma ora era il seme numero 2. ” È un drastico cambiamento dall’argilla all’erba”, ha detto Nadal ai giornalisti dopo aver vinto al Roland Garros. “L’ho fatto in passato quando ero molto più giovane, più veloce.”

John McEnroe, tre volte vincitore di Wimbledon, mette da parte il brontolio. ” Questo fa parte di ciò che rende il gioco sull’erba così eccitante”, ha detto McEnroe in un’intervista. “È più imprevedibile, ma è eccitante. Stai in punta di piedi un po ‘ più su erba che su argilla o cemento. Devi accettare che e ‘cosi’. A volte è frustrante. Devi fare un sacco di lavoro su di esso.

“Avresti dovuto vederlo molto tempo fa”, ha detto. “L’erba è totalmente diversa da quando giocavo. E ‘ come giorno e notte. Ora si ottiene un rimbalzo molto più vero, che si traduce in giocatori rimanere indietro. Ai vecchi tempi c’erano così tanti rimbalzi cattivi. Tre delle quattro major erano sull’erba. E l’erba non era molto buona. Abbiamo sviluppato oscillazioni posteriori più corte e fatto una regolazione più rapida o semplicemente portarlo in aria.”

Pam Shriver, un veterano di Wimbledon 17, apprezza come un giocatore possa far funzionare l’erba per loro una volta accettate le sue stranezze. “Nei miei 19 anni di gioco, l’erba era la mia superficie preferita”, ha detto. “Abbiamo giocato su di esso molto più di giocatori giocano su di esso oggi. Molte persone sono a disagio, ansiose e instabili. E lo vedi nel modo in cui si portano.”

Altri giocatori abbracciano l’erba e fanno una transizione senza sforzo, ha detto Shriver. “Alcuni sono più scettici e hanno qualche dubbio, come Agassi che ha vinto a Wimbledon. Ha imparato il modo in cui ha giocato con i suoi colpi compatti e ha abbracciato la linea di base e ha preso tempo lontano dagli avversari. Si può vedere quando un giocatore inizia ad abbracciare campi in erba e diventare più positivo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.