Pelle Materia di: Prevenzione e Trattamento della Perineale Cutanee a Causa di Incontinenza

Patologia e Fattori di Rischio della Perineale Pelle Composizione

Perineale cutanee secondarie di incontinenza possono variare in gravità e può presentarsi come uno o tutti i seguenti sintomi: eritema, gonfiore, stillicidio, vesiculation, formazione di croste, e il ridimensionamento dell’inguine, perineo e glutei regione.1

Più variabili potenzialmente dannose lavorano insieme per causare la rottura della pelle perineale. L’umidità da incontinenza altera il pH protettivo della pelle e aumenta la permeabilità dello strato corneo. Un irritante intenso come le feci contiene batteri che possono permeare lo strato corneo, consentendo infezioni secondarie. La necessità di una pulizia frequente può portare a ulteriori cambiamenti di pH e danni da attrito.1,2 Oltre all’esposizione alle urine e alle feci, l’intensità dell’irritante, la durata dell’esposizione e i fattori che causano la diarrea sono potenziali minacce per l’integrità della pelle perineale.3

Significato

Nell’assistenza a lungo termine, la prevalenza dell’incontinenza è stata riportata fino al 46,4% per l’incontinenza urinaria, al 29,5% per l’incontinenza fecale e al 25,6% per l’incontinenza urinaria e fecale combinata.4 Negli anziani ricoverati in ospedale, si stima che l’incontinenza fecale colpisca dal 16% al 66%.1 Anche se doloroso e prevenibile, il danno della pelle perineale si verifica in ben il 33% degli adulti ospedalizzati e il 41% degli adulti in cure a lungo termine.5,6

Il danno della pelle perineale può progredire rapidamente verso ulcerazioni e infezioni secondarie, incluse infezioni batteriche (stafilococco) e lieviti (Candida albicans) che aumentano il disagio e i costi di trattamento.7 Ulteriori problemi significativi associati al danno cutaneo perineale includono lo sviluppo di ulcere da pressione, dolore e qualità di vita compromessa (QOL).8

L’incontinenza, la rottura della pelle perineale e lo sviluppo di ulcera da pressione sono collegati.5,9-11 Maklebust e Magnan9 riferito che 56.il 7% dei pazienti con ulcere da pressione aveva incontinenza fecale e aveva 22 volte più probabilità di avere ulcere da pressione rispetto ai pazienti senza incontinenza fecale. Gli studi hanno dimostrato che quando un programma completo di cura della pelle preventiva include un’adeguata cura della pelle perineale, l’incidenza delle ulcere da pressione sacrale/gluteo è significativamente ridotta.5,10,12

Enti regolatori come la Commissione congiunta per l’accreditamento delle organizzazioni sanitarie (JCAHO) e i Centri per Medicare e Medicaid Services (CMS) riconoscono la rottura della pelle come un indicatore chiave per l’assistenza di qualità.13-15 Agenzie di indagine federali e statali utilizzano ” tag ” F-314 e F-315 della Guida CMS per geometri per strutture di assistenza a lungo termine per valutare la qualità dell’ulcera da pressione e l’incontinenza cura fornita ai residenti in strutture di assistenza a lungo termine. Inerente a questi documenti è l’aspettativa che verranno implementati interventi appropriati per i pazienti con incontinenza. Ad esempio, F-314 identifica l’umidità dall’incontinenza come uno dei fattori di rischio che devono essere ridotti al minimo per prevenire le ulcere da pressione.14 F-315 guides surveyor evaluation of efforts regarding appropriate cleansing, risciacquo, asciugatura e applicazione protettiva della barriera all’umidità per prevenire la rottura della pelle dall’incontinenza.15

Piano di Cura

Il piano di cura deve essere individualizzato per il paziente con incontinenza e deve comprendere i seguenti elementi:
• la valutazione e la gestione dell’incontinenza eziologia
• perineale pelle e la valutazione del rischio
• dolce detersione e idratazione
• applicazione di pelle barriere
• l’utilizzo di dispositivi di contenimento, se indicato.
Valutazione e gestione dell’eziologia dell’incontinenza. Anche se la cura della pelle perineale ridurrà al minimo i potenziali danni derivanti dall’esposizione alle urine o alle feci, l’obiettivo finale della cura della pelle perineale è la gestione dell’incontinenza sottostante. Ogni paziente che è incontinente deve essere valutato e fornito un trattamento e servizi appropriati per raggiungere o mantenere il più normale funzionamento possibile. Gli interventi possono essere comportamentali, farmacologici e chirurgici.16
Pelle perineale e valutazione del rischio. La pelle perineale deve essere valutata al momento dell’ammissione e periodicamente. Inizialmente, la valutazione della pelle perineale aiuterà a guidare le scelte di prevenzione e trattamento; le valutazioni della pelle in corso aiuteranno a determinare se gli interventi sono efficaci. La valutazione della pelle deve includere l’identificazione di infezione secondaria (ad esempio, staphylococcus o Candida albicans) che richiederà agenti antifungini o antibiotici.8,17
Identificare i fattori di rischio che possono contribuire alla rottura della pelle perineale come feci molli e frequenti episodi incontinenti può aiutare con l’intervento e la selezione del prodotto. Ad esempio, il paziente con incontinenza e diarrea può richiedere una barriera cutanea più duratura (ad esempio, dispositivo di contenimento o pasta barriera); il paziente con incontinenza e feci formate può utilizzare una lozione barriera per prevenire la rottura della pelle perineale.3,18

Le valutazioni devono essere documentate. Gli strumenti di documentazione con spunti specifici per i perimetri della documentazione promuoveranno una documentazione standardizzata e accurata. Gli strumenti decisionali che corrispondono ai risultati della valutazione con le opzioni di trattamento sono stati utili nella pratica clinica.19
Pulizia delicata e idratazione. La pulizia della pelle perineale deve essere eseguita immediatamente dopo ogni episodio incontinente. Il detergente selezionato deve essere indicato per la pulizia della pelle perineale. I detergenti perineali possono essere confezionati come liquido, emulsione, schiuma o salvietta. Sapone da bar e prodotti destinati alla pulizia della pelle di routine o al lavaggio antibatterico delle mani non devono essere utilizzati perché possono asciugare la pelle, aumentare il pH e contribuire all’erosione dell’epidermide.2,17

La pelle perineale di un paziente con incontinenza richiede idratazione per sostituire i fattori di idratazione naturali che sono stati rimossi a causa di urina, feci e pulizia frequente. Umettanti come glicerina, esteri metilici di glucosio, lanolina o olio minerale sostituiscono gli oli nella pelle e possono essere trovati in molti prodotti per la cura della pelle perineale. In concentrazioni adeguate, l’alcool cetilico o stearilico può anche essere incorporato nei prodotti per la cura della pelle come emollienti. I detergenti perineali senza risciacquo riducono al minimo l’essiccazione se contengono umettanti perché vengono lasciati sulla pelle piuttosto che risciacquati.2
Applicazione di barriere cutanee. Le barriere di umidità, a volte chiamate barriere cutanee o protettori della pelle, proteggono la pelle dall’esposizione a sostanze irritanti o umidità. Gli ingredienti attivi nelle barriere dell’umidità includono petrolato, dimeticone, lanolina o ossido di zinco. Una barriera all’umidità può essere incorporata in detergenti per la pelle o applicata separatamente come crema, unguento o pasta. Le creme sono preparazioni a base d’acqua; gli unguenti sono preparati a base di olio e hanno un effetto più duraturo delle creme perché sono più occlusivi. Una pasta è un unguento con polvere aggiunta per durata e assorbimento.7,17 Alcuni dei prodotti più recenti sul mercato hanno le proprietà di una pasta e sono formulati per essere chiari o trasparenti per l’ispezione cutanea.

I film a barriera liquida o i sigillanti cutanei sono costituiti da un polimero combinato con un solvente. Quando applicato sulla pelle, il solvente evapora e il polimero si asciuga per formare una barriera. Una barriera di pellicola liquida non deve essere combinata con una crema o una pasta barriera perché questi prodotti sono spesso incompatibili. Alcuni solventi possono irritare la pelle perineale compromessa; pertanto, i film di barriera liquida per la cura della pelle perineale dovrebbero essere limitati a prodotti che non pungono.17
Uso di dispositivi di contenimento. Underpads o riassunti assorbenti possono essere usati finchè stoppino l’umidità a partire da piuttosto che intrappolare l’umidità contro la pelle. Cateteri urinari esterni e collettori incontinenti fecali (sacchetti esterni) possono essere utilizzati per contenere urina e feci.11,18 Se i prodotti sono usati correttamente, possono prevenire e trattare la rottura della pelle perineale. I tubi rettali non devono essere usati per contenere l’incontinenza fecale perché possono perforare l’intestino e danneggiare lo sfintere anale. I dispositivi di contenimento fecale permanenti approvati dalla FDA sul mercato possono essere utilizzati in modo sicuro.20 A causa dell’incidenza di infezioni del tratto urinario, i cateteri in permanenza (cioè Foley) non devono essere usati di routine per la protezione della pelle e devono essere interrotti se non sono necessari dal punto di vista medico.15,21

Conclusione

La cura dell’incontinenza deve essere coordinata con il trattamento della condizione causale. I problemi della pelle perineale possono essere prevenuti e la rottura della pelle perineale invertita con un’adeguata cura della pelle perineale. La cura della pelle perineale inizia con una valutazione approfondita che identifica il potenziale o la lesione cutanea effettiva, nonché i fattori che possono esacerbare la lesione cutanea perineale. La cura della pelle perineale richiede una pulizia e una protezione tempestive e appropriate che minimizzino o impediscano l’esposizione della pelle perineale all’incontinenza urinaria o fecale. Un prodotto appropriato formulary specifico per la popolazione di pazienti che serve è la chiave per qualsiasi programma di salute della pelle di successo. L’educazione professionale e del paziente è essenziale per approcci informati all’incontinenza e alla successiva cura della pelle perineale.
La serie Skin Matters è resa possibile grazie al supporto della divisione Skin Health di Coloplast Corp., Marietta, Ga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.