Nucleolus

Table of Contents

Nucleolus Definition

noun
plural: nucleoli
nu·cle·o·lu, njuːˈkliːələs
(biologia cellulare) Il giro a struttura granulare all’interno del nucleo di una cellula, composto di proteine, DNA e RNA, e funzioni principalmente per la creazione di ribosomi

Descrizione

Nella cellula eucariotica, il nucleo è l’organello responsabile per il mantenimento dell’integrità del DNA e per il controllo attività cellulari come metabolismo, crescita e riproduzione regolando l’espressione genica. È un organello a doppia membrana contenente strutture nucleari, ad esempio cromatina e corpi nucleari. Un corpo nucleare si riferisce a una qualsiasi delle strutture non membranate prominenti nel nucleo della cellula eucariotica.
I corpi nucleari sono strutture prominenti di materiale fibrillare non cromatinico e per lo più proteinaceo. Il nucleolo, la struttura granulare rotonda all’interno del nucleo di una cellula, composta da proteine, DNA e RNA e funziona principalmente per la creazione di ribosomi, è una delle strutture nucleari più note. Altri esempi di corpi nucleari sono corpi cajali e gemme (Gemelli di corpi Cajali), domini polimorfici di associazione cariosomale interfase (PIKA), corpi proteici di leucemia promielocitica (PML), macchie di splicing, paraspeckles, fibrille di pericromatina e clastosomi.

Caratteristiche

In alcuni riferimenti, il nucleolo è considerato un organello, in particolare un organello non legato alla membrana (al contrario degli organelli legati alla membrana). Altri non considerano il nucleolo come un organello a causa della sua mancanza di una membrana a doppio strato lipidico. Piuttosto, è considerato come uno dei corpi nucleari trovati all’interno del nucleo.
Il nucleolo è una struttura rotonda e granulare situata all’interno del nucleo. È la struttura subnucleare più prominente nel nucleo. È composto da proteine, DNA e RNA. Negli eucarioti superiori, tre componenti principali sono (1) il centro fibrillare (FC), la componente fibrillare densa (DFC) e la componente granulare (GC).1 Il FC è coinvolto nella trascrizione del rDNA. Il DFC contiene proteina fibrillarina associata all’elaborazione di rRNA. Il GC contiene la proteina nucleofosmina coinvolta nella biogenesi dei ribosomi. Nelle piante, un’altra struttura è riconoscibile: un’area chiara al centro del nucleolo chiamata vacuolo nucleolare.2 La componente granulare del nucleolo si riferisce all’area del nucleolo che appare granulare rispetto alla colorazione pallida e alle aree fibrillari nel microscopio elettronico .L’aspetto granulare è dovuto alla presenza di ribosomi di maturazione di diametro 15nm. Il nucleolo contiene nucleofosmina, che è una proteina responsabile del trasporto di fluido tra nucleo e citoplasma coinvolto in varie funzioni cellulari tra cui la formazione di proteine, la replicazione del DNA e il ciclo cellulare. Un’altra proteina presente nel nucleolo è la proteina nucleolare 3, una proteina coinvolta nello splicing dell’RNA e inibisce l’apoptosi per regolare l’attività enzimatica. La regione dell’organizzatore del nucleolo (NOR) è una regione del cromosoma attorno alla quale si forma il nucleolo. NOR si trovano sui gambi satellitari dei cromosomi acrocentrici.

Comune reazioni biologiche

la biogenesi del Ribosoma si riferisce alla biosintesi dei ribosomi. Negli eucarioti, i siti di formazione del ribosoma sono il citoplasma e il nucleo. Il ribosoma degli eucarioti è 80S in contrasto con il ribosoma dei procarioti, che è 70S. Il ribosoma 80S è composto da una grande subunità (60S) e una piccola subunità (40S). Ciascuna di queste subunità è costituita da proteine ribosomiali e rRNA (s). Le proteine ribosomiali sono sintetizzate nello stesso modo in cui vengono prodotte altre proteine, cioè prima per trascrizione all’interno del nucleo e poi spostate nel citoplasma per la traduzione e la maturazione. Le proteine ribosomiali mature vengono spostate di nuovo nel nucleo, in particolare nel nucleolo per gli assiemi di subunità ribosomiali, cioè l’assemblaggio 60S o 40S. Per quanto riguarda i componenti rRNA degli anni ’60 o’ 40, sono prodotti nel nucleo. Nei mammiferi, i rRNAs 18S, 28S e 5.8S sono trascritti nella regione organizzatore nucleolo in una singola unità pre-rRNA (indicato specificamente come 45S pre-RNA) dall’azione catalitica di RNA polimerasi I. Il risultato è un grande pre-rRNA costituito da 18S, 28S, e 5.8 S, che dopo l’elaborazione sarebbe rilasciato singolarmente. Per quanto riguarda il rRNA 5S, i geni che codificano per esso sono trascritti in rRNA pre-5S dalla RNA polimerasi III. Tuttavia, la trascrizione del rRNA pre-5S è prodotta nel nucleoplasma, al di fuori del nucleolo. Tuttavia, trova la sua strada verso il nucleolo per l’assemblea. Per formare la subunità grande (cioè 60S) del complesso ribosomiale, 5S rRNA si combina con 28S e 5.8 S rRNA. 18S, a sua volta, forma la piccola subunità (cioè 40S) combinandosi con le proteine ribosomiali. Queste subunità sarebbero quindi spostate dal nucleolo nel citoplasma per l’assemblaggio del ribosoma completo e funzionale degli anni ‘ 80.

Funzioni biologiche

Il nucleolo è coinvolto nella sintesi dell’RNA ribosomiale e nella formazione di ribosomi negli eucarioti. Funziona anche nell’assemblaggio di particelle di riconoscimento del segnale e nella risposta allo stress della cellula.

Etymology

  • Latin, diminutive of nucleus, meaning “kernel”

Related terms

  • Granular component of nucleolus
  • nucleolar
  • nucleolar organizing region
  • Nucleolar organizer region banding
  • Nucleolar protein 3

See also

  • nucleus
  • organelle
  • cell
  • nuclear body

Reference

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.