Mostri mitologici oscuri

La mitologia è una delle migliori premesse che un libro può offrirmi quando sto cercando di leggere qualcosa di nuovo! Molte persone usano la mitologia, la leggenda e il folklore in modo intercambiabile know Lo sapevate che un mito è semplicemente una storia creata per spiegare i fenomeni naturali? Oggi abbiamo la scienza, ma gli antichi si basavano sui miti per capire il loro ambiente naturale. Tutti conoscono la mitologia greca e norrena, ma invece della natura che partecipa alle spiegazioni sono stati utilizzati dei e divinità.

Ora le leggende sono un po ‘ diverse in quanto non spiegano tanto quanto riferiscono eventi del passato di una cultura e possono diventare piuttosto grandi nel raccontare. Folklore sono più i piedi per terra, hanno lo scopo di intrattenere e quasi mai gli dei di riferimento. Il mondo è un posto molto grande e ci sono tutti i tipi di storie di mitologia, leggende e folklore che possono essere sfruttate per l’ispirazione!Il più oscuro il meglio! Incontriamo alcuni degli oscuri mostri mitologici che ho trovato per ispirazione

La cultura azteca proviene dal Messico centrale dal 1300 al 1521 quando tre tribù si unirono. Sono tecnicamente un gruppo etnico specifico, ma condividono molti tratti con le altre persone del tempo. Credevano in un pantheon di dei e molte creature leggendarie sono associate alla mitologia azteca.

Uno è il chaneque ohuican che sono piccoli, sprite come esseri simili alle fate, ma che sono collegati alle forze elementali come guardiani della natura. Fanno la loro casa negli inferi e vengono sulla terra attraverso un albero di kapok secco. Confondono le persone che vagano nella giungla e si deve urlare Juan 3 volte per rompere l’incantesimo o perdersi o peggio.

L’ahuizotl ha una pelliccia che si raggruppa in picchi a causa della natura impermeabile ed è di dimensioni simili a quelle di un cane. Grazie al suo procione come le mani è estremamente capace soprattutto con il vantaggio di una terza mano sulla fine della sua coda. Se appari vicino alle loro tane acquose ti afferreranno con la coda e ti trascineranno nelle profondità della loro casa per mangiare i tuoi occhi e banchettare con le unghie e i denti. È una creatura naturale che fa l’opera del dio Tlaloc come quelli annegati da esso sono destinati al paradiso.

Le Hawaii sono piene di leggende che mescolano il folklore isolano con i miti giapponesi. Molti di questi ruotano intorno all’acqua.

Uno di questi sono i nanaue, uomini squalo che provengono dalla mitologia hawaiana. Nanaue era il figlio del re degli squali e una fanciulla. Era nato con una bocca di pesce spalancata sulla schiena, ma sua madre lo nascose alla gente. Il re la avvertì di non dar da mangiare alla carne del figlio. Un giorno ha dato al suo desiderio di carne e lui shape-spostato in un uomo squalo poi è andato su tutte le furie intorno alle isole mangiare fanciulle.

Un altro è il Mo’o, una lucertola gigante vestita di squame nero jet che brillano. Pensate per essere divinità guardiane, possono mutare forma da enormi draghi a piccoli gechi e persino a donne seducenti, quindi la loro capacità di eludere la cattura. Facendo le loro case in grotte sottomarine, piscine o stagni profondi, puoi trovare i loro resti nelle formazioni rocciose lasciate mentre i loro corpi marcivano. Come protezione finale hanno il potere di controllare l’acqua e il tempo più non hanno paura di usare quelli per la difesa. È possibile controllare prima di entrare in acqua, offrendo un ramo o un fiore e se scorre via rapidamente poi l’area è occupata.

L’Iran è il luogo di nascita della mitologia persiana e ha molte leggende e folklore simili associate all’Europa medievale.

Lo shadhavar è una creatura le cui ossa dono musica. Simile all’unicorno ma con il corpo di una gazzella il loro corno ha 42 rami cavi che quando il vento li attraversa produce un suono così piacevole e seducente che gli animali vengono da lontano per ascoltare. Quando viene preso un corno del genere può essere suonato come un flauto con un lato che produce una melodia allegra e allegra mentre l’altro un grido triste e deprimente. Si dice che shadhavar attaccare il loro pubblico per il cibo, ma si ritiene che essi non possono essere carnivori quindi è scontato.

Un altro che hanno è una fenice come parente. Il simurgh è un uccello gigante in grado di portare via un elefante con il piumaggio di un pavone e la testa di un cane e gli artigli di un leone. È femmina e benevola che appollaia l’Albero della Vita, al centro del mare del mondo. Quando ha preso il volo i semi di tutte le piante che erano state depositate su di esso abbandonato e galleggiava sui venti in tutto il mondo. Dà piume d’oro a coloro che ama in modo che possa essere chiamata al loro fianco nei momenti in cui hanno bisogno del suo aiuto.

Folklore Giapponese ha un numero enorme di creatura storie centrate su yōkai o di creature soprannaturali, il cui scopo gamma dal malevolo per il malizioso, ma se l’essere umano reagisce in modo appropriato può portare loro fortuna.

Uno yokai affascinante è l’enenra che letteralmente significa fumo di tessuto leggero e hai indovinato che è composto da fumo e oscurità. Vive all’interno di falò e quando è il momento giusto emerge in forma umana. C’è una leggenda che quando certe persone sono morte si sono trasformate in una rara forma di enenra che le persone hanno scambiato per un truce mietitore.

Il raijū è una leggendaria bestia del tuono della mitologia giapponese la cui forma potrebbe imitare quella di un lupo, cane, volpe, gatto o donnola. Il suo corpo è composto da alleggerimento e può volare come una palla di alleggerimento. E ‘ il grido è il suono del tuono. È una bestia calma e innocua per gli esseri umani tranne durante i temporali quando salterà su alberi, campi e edifici agitati fino a quando il tempo non si calmerà.

Ci sono molti miti diversi che circondano le varie nazioni dei nativi americani, ma alcuni di questi anche attraversare i confini tribù come la credenza in loro diffusa in lungo e in largo.

Il tah-tah-kle’-ah è una razza di mostruose donne-gufo, quando gli indiani Yakama vennero a conoscerli c’erano solo cinque donne rimaste. Vivono in caverne e godevano della carne dei bambini, ma mangiavano ogni sorta di parassiti che sono considerati immangiabili per la maggior parte degli altri animali. Attirano gli umani imitando il loro linguaggio. La leggenda dice che quando una di queste civette annegò un’intera specie di gufi fu creata usando il suo occhio e che il gufo è ora un presagio di morte universalmente per quasi tutte le tribù native americane.

I Teihiihan sono considerati mostri di dimensioni infantili, combattenti forti, assetati di sangue e feroci in grado di superare un guerriero Arapaho. Questi nani cannibali spesso attaccano in gran numero e appaiono in molte storie orali da molte diverse nazioni native americane. Uno dei più temuti di figure si dice che in una vita precedente questi erano guerrieri temibili che sono morti in battaglia e ora deve tornare a combattere di nuovo.

L’Africa è piena di molte nazioni e comunità diverse, ognuna con il proprio folklore e leggende.

Il tikoloshe proviene dalla mitologia Zulu. È un gremlin dallo spirito malvagio inviato da uno sciamano per infastidire i suoi nemici. Sono molto più corti del cadavere da cui sono fatti, pelosi, appassiti e grigi che raramente si intravedono in quanto possono diventare invisibili a piacimento inghiottendo un ciottolo. I loro occhi sono stati cavati fuori, ma è in grado di utilizzare i suoi altri sensi per muoversi. Possono essere usati semplicemente per spaventarti, causare una malattia o anche in casi estremi causare la morte!

L’adze deriva dalle leggende del popolo Ewe del Ghana e del Togo. È un vampiro che può assumere la forma di una lucciola. Quando si cattura uno però si trasforma in un aspetto umano tanto meglio per attaccare voi e mangiare i vostri organi. Naturalmente se sei più potente puoi ucciderlo in questa forma… come un insetto succhierà il tuo sangue e diffonderà la malaria e altre malattie. Coloro che sono vittime dell’adze sono posseduti da loro e diventano una strega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.