Monitora la salute della tua comunità qui

Il coriandolo è un’erba a foglia di pizzo usata per condire gli alimenti ed è popolare in particolare nei piatti Tex-Mex. Il coriandolo assomiglia al prezzemolo ma ha un odore e un sapore molto più pungenti. I suoi semi sono conosciuti come coriandolo e conferiscono un sapore diverso dalle foglie di coriandolo e non vengono utilizzati per condire gli stessi tipi di piatti. Tutte le parti della pianta di coriandolo sono commestibili ed è disponibile tutto l’anno. Un’allergia al coriandolo è rara, ma accade, e si può avere una maggiore probabilità di sviluppare un’allergia al coriandolo se si è allergici al polline di betulla.

Allergia al coriandolo

Un’allergia al coriandolo è classificata come allergia alimentare. Mangiare un piatto contenente coriandolo può innescare una reazione immunitaria subito dopo averlo ingerito. Il tuo sistema immunitario può confondere le sostanze nel coriandolo come dannose e rilasciare anticorpi, chiamati IgE o immunoglobuline E, che funzionano per neutralizzare la minaccia percepita. Viene anche rilasciata l’istamina, che rappresenta la maggior parte dei sintomi di una reazione allergica. La rivista medica “Allergy” riferisce che la sostanza che provoca una reazione allergica al coriandolo, o semi di coriandolo, è un tipo di proteina.

  • Un’allergia al coriandolo è classificata come allergia alimentare.
  • La rivista medica “Allergy” riporta che la sostanza che provoca una reazione allergica al coriandolo, o semi di coriandolo, è un tipo di proteina.

Sindrome allergica orale

Allergia alle spezie tamarindo

Per saperne di più

Il coriandolo può anche causare un tipo di allergia nota come sindrome allergica orale, che è anche chiamata allergia ai pollini alimentari. È causato dalla reattività crociata tra alcune proteine del polline delle piante e alcuni frutti crudi, verdure, noci e spezie. Se hai un’allergia a determinati tipi di polline delle piante, potresti anche sperimentare una reazione più lieve agli alimenti di specie vegetali correlate. Ad esempio, se si è allergici al polline di betulla, l’Ospedale pediatrico della Pennsylvania afferma che si potrebbe verificare un’allergia orale ad alcuni alimenti, tra cui mele, pesche, ciliegie, prugne, sedano, patate, peperoni, noci, mandorle, finocchio e coriandolo. I sintomi includono formicolio o gonfiore della bocca e della gola e irritazione delle gengive. La sindrome allergica orale si verifica perché le proteine in questi alimenti sono strutturalmente simili alle proteine che causano allergie nel polline di betulla e riconosciute dall’organismo come allergeni.

  • Il coriandolo può anche causare un tipo di allergia nota come sindrome allergica orale, che è anche chiamata allergia ai pollini alimentari.
  • La sindrome allergica orale si verifica perché le proteine in questi alimenti sono strutturalmente simili alle proteine che causano allergie nel polline di betulla e riconosciute dall’organismo come allergeni.

Sintomi di un’allergia al coriandolo

I sintomi di un’allergia al coriandolo sono fondamentalmente gli stessi dei sintomi di qualsiasi allergia alimentare. La reazione sperimentata può variare da lieve a pericolosa per la vita. MayoClinic.com afferma che la maggior parte delle persone sviluppa sintomi allergici entro pochi minuti o due ore dopo aver mangiato il cibo allergenico. I sintomi lievi includono formicolio della bocca e della lingua, orticaria e prurito. I sintomi più gravi includono gonfiore della bocca e delle labbra, difficoltà di respirazione e respiro sibilante, dolore addominale, nausea, vomito e sensazione di testa leggera.

  • I sintomi di un’allergia al coriandolo sono fondamentalmente gli stessi dei sintomi di qualsiasi allergia alimentare.

Shock anafilattico

Da quali alimenti dovresti stare lontano se hai allergie ai pollini?

Per saperne di più

Sebbene sia estremamente raro, è possibile avere una reazione anafilattica al coriandolo o ai semi di coriandolo. Lo shock anafilattico è una reazione allergica pericolosa per la vita che richiede cure mediche immediate. Questo tipo di reazione allergica si verifica immediatamente, causando il rilascio di istamina da parte di tutti i tessuti del corpo. I sintomi dello shock anafilattico includono gonfiore del viso, crampi addominali, confusione, ansia, difficoltà a respirare e deglutire, tosse, calo della pressione sanguigna, battito cardiaco irregolare, polso rapido, svenimento, shock e perdita di coscienza. Questa è una situazione di emergenza del 911 e, se non trattata immediatamente, può essere fatale.

  • Sebbene estremamente raro, è possibile avere una reazione anafilattica al coriandolo o ai semi di coriandolo.
  • Lo shock anafilattico è una reazione allergica pericolosa per la vita che richiede cure mediche immediate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.