Litholapaxy endoscopica-rimozione di calcoli nella vescica (M4410)

Che cos’è la Litholapaxy endoscopica?
La litolapaxy endoscopica è la frantumazione o la disintegrazione delle pietre nella vescica utilizzando un dispositivo di frammentazione telescopico o un laser passato attraverso l’uretra (waterpipe). Una volta che la pietra è stata rotta, i piccoli frammenti prodotti possono essere rimossi usando l’aspirazione.

Per garantire la precisione viene eseguita anche una cistoscopia contemporaneamente, questa procedura è utilizzata per guardare all’interno della vescica utilizzando una fotocamera molto sottile chiamata cistoscopio. Il cistoscopio viene inserito nell’uretha (il tubo che trasporta l’urina fuori dal corpo) e passato nella vescica.

Perché questa procedura?
È molto probabile che tutta la pietra(s) può essere eliminato in una sola procedura.

Qual è la procedura?
Le verrà somministrato un anestetico generale (dove dormirà) o un anestetico spinale (dove non sarà in grado di sentire nulla dalla vita in giù). La cistoscopia (inserimento di un telescopio nella vescica attraverso l’uretra) in modo che possiamo ottenere un quadro chiaro della pietra(s), piccole pietre possono essere lavati con il telescopio da solo. Le pietre più grandi vengono spezzate usando un dispositivo di frantumazione, un piccolo laser o un dispositivo di disintegrazione meccanica. I frammenti della pietra vengono quindi rimossi con una semplice aspirazione.

Potrebbe essere necessario inserire un catetere vescicale, che è un tubo flessibile utilizzato per svuotare la vescica e raccogliere l’urina in una sacca di drenaggio. Possono essere inseriti attraverso il tubo che trasporta l’urina dalla vescica (catetere uretrale) o attraverso una piccola apertura fatta nella pancia inferiore (catetere sovrapubico). Il catetere viene rimosso dopo 1 o 3 giorni.

Prima, durante e dopo la procedura:
La procedura richiede solitamente da 15 minuti a un’ora e dovresti aspettarti di rimanere in ospedale per due o tre giorni.

La maggior parte delle procedure ha un potenziale di effetti collaterali, deve essere rassicurata che, sebbene tutte queste complicanze siano ben riconosciute, la maggior parte dei pazienti non soffre di alcun problema.

Tuttavia è comune sperimentare:
Lieve bruciore o sanguinamento durante il passaggio delle urine per un breve periodo dopo l’operazione.
Potrebbe anche essere necessaria una procedura aggiuntiva (ad esempio la resezione della ghiandola prostatica) se si pensa che questa sia la causa della formazione di calcoli.
Occasionalmente si può verificare un’infezione della vescica che richiederà un trattamento con antibiotici.

Quando arrivi a casa, dovresti bere il doppio del liquido che faresti normalmente per le prossime 24-48 ore per svuotare il sistema. Potresti scoprire che, quando passi per la prima volta l’urina, punge o brucia leggermente e può essere leggermente macchiato di sangue.

Se sviluppa febbre, forte dolore durante la minzione, incapacità di urinare o peggioramento del sanguinamento, deve contattare immediatamente il medico di famiglia.

Scarica questa pagina:

Immagine PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.