LeBron James è davvero cresciuto nella povertà della città

lebron james che urla miami heat 2013 nba playoffs Kevin C. Cox/Getty Images

Durante il suo discorso di MVP delle finali NBA la scorsa notte, LeBron James ha detto: “Sono LeBron James. Da Akron, Ohio. Dal centro città. Non dovrei nemmeno essere qui.”

I commenti hanno fatto rotolare alcuni occhi. Ma non potrebbe essere più vero.

Considerando le terribili circostanze in cui è nato, la sua storia di successo dovrebbe essere fonte di ispirazione per ogni singolo americano.

La madre di LeBron, Gloria James, aveva 16 anni quando aveva LeBron. Non ha mai incontrato suo padre, Michael Wise del Washington Post riporta. Sono cresciuti in povertà e quando la nonna di LeBron è morta quando aveva 5 anni, la città ha condannato la loro casa.

Tra i 5 e gli 8 anni, LeBron si è trasferito 12 volte, ha detto nel suo libro.

Ha detto a 60 Minuti di quel periodo: “Abbiamo avuto pressioni fino a dove diavolo dormiremo. Sai, di notte, di giorno in giorno, di notte in notte. Come mangeremo di giorno in giorno, di notte in notte?”

LeBron ha perso 100 giorni di scuola in quarta elementare perché non aveva il trasporto per arrivarci, ha detto a Matt McMillen della rivista WebMD nel 2010.

In quella stessa intervista WebMD, LeBron ha accreditato sua madre per averlo tenuto fuori dai guai:

“Qualunque cosa mia madre potesse fare o non potesse fare, sapevo anche che nessuno era più importante nella sua vita di me. Non hai idea di quanto ciò significhi quando cresci senza così tante cose di base che dovresti avere. Non hai idea della sicurezza che ti dà, di come ti fa pensare, ‘ Amico, posso superare questo. Posso sopravvivere.'”

LeBron ha finalmente trovato un ambiente domestico stabile quando sua madre lo ha mandato a vivere con il suo allenatore di basket all’età di 9 anni.

Si rese conto che poteva usare il basket per sfuggire alle sue circostanze in giovane età, raccontando 60 Minutes:

“Questa è una cosa che Coach Dru, il mio allenatore del liceo, e il mio allenatore AAU, una figura paterna per me, ha sempre detto. Ha detto: “Usa il basket come veicolo per arrivare dove vuoi andare. E non sapevo cosa significasse. Sai, ma ora che mi guardo indietro su di esso, ero come, ‘ Wow, sai, non abbiamo lasciato il gioco del basket usarci, abbiamo usato.'”

LeBron è una delle persone più importanti nello sport, ed è venuto da assolutamente nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.