Lavoratori della cartiera

Una cartiera è un impianto industriale in cui la carta è prodotta da fibre vegetali come la pasta di legno. I mulini possono essere mulini completamente integrati o non integrati. Un mulino completamente integrato è sia una cartiera che una cartiera nello stesso sito. Riceve tronchi forestali e trucioli di legno, li trasforma in pasta di legno e poi li produce in carta. Un mulino non integrato è costituito solo da un mulino per la pasta di legno, che acquista pasta di legno già lavorata. Quella polpa viene poi utilizzata per produrre fogli di carta.

Il processo di produzione della carta dall’inizio alla fine richiede ai lavoratori della cartiera di consegnare e preparare la materia prima, pulpare i materiali preparati, candeggiare e raffinare i materiali, formare fogli di carta, quindi rivestire, asciugare e calendarizzare i fogli di carta e infine tagliare e confezionare il prodotto finito.

Poiché siamo ancora dipendenti dalla carta per la scrittura e l’imballaggio, le cartiere statunitensi forniscono lavoro a migliaia di persone. In effetti, questo significa che migliaia di persone sono state messe a rischio per l’esposizione all’amianto. L’amianto è stato utilizzato come isolamento, nei materiali da costruzione e nei macchinari della cartiera nei mulini costruiti tra gli 1930 e gli 1970.

Gli ex lavoratori della cartiera sono tra le migliaia di americani che chiedono un risarcimento per le malattie legate all’amianto ogni anno. Secondo un rapporto del settore KCIC, solo nel 2017 sono state presentate più di 4.000 cause di esposizione all’amianto professionale.

L’U. S. Bureau of Labor Statistics identifica diverse specialità di lavoro operaio cartiera, tra cui:

  • Taglio e affettatrice Setter, operatori e gare: Creano, gestiscono o tendono macchine che tagliano o affettano la carta.
  • Operatori di camion e trattori: azionano camion o trattori per spostare le materie prime (tronchi forestali) al mulino.
  • Cartiere, operatori e tender: installano, gestiscono o tendono macchine per cartiere che convertono, ondulano, fasciano, segano, avvolgono, inscatolano, cuciono, formano o sigillano fogli di carta o cartone.
  • Operatori di macchine da stampa: installano o gestiscono varie macchine da stampa (offset, letterset, calcografia o rotocalco) o stampanti serigrafiche per produrre materiali di stampa.
  • Supervisori di prima linea / Responsabili di produzione e operatori operativi: supervisionano e coordinano direttamente i dipendenti della produzione e delle operazioni (addetti alla precisione, ispettori, setter e operatori di macchine, assemblatori, fabbricanti e operatori di impianti e sistemi).
  • Responsabili della produzione industriale: pianificano, coordinano o dirigono il processo produttivo.

Prodotti e sedi delle cartiere

I lavoratori delle cartiere sono stati esposti a una serie di prodotti di amianto come:

  • Isolamento: L’amianto è comunemente usato per scopi di isolamento in o intorno a molti prodotti tra cui pareti, porte, tubazioni e caldaie.
  • Attrezzature e materiali per cartiere: le cartiere sono costituite da alcune attrezzature e materiali contenenti amianto come macchine per l’essiccazione, talco e carta vetrata.
  • Materiali da costruzione: una varietà di materiale da costruzione è stata utilizzata per costruire cartiere, tra cui adesivi industriali, pannelli per porte, piastrelle per soffitti e pavimenti, vernici, materiale da imballaggio, cemento, ripiani, tegole per tetti e rivestimenti.
2020 Pacchetto di mesotelioma dal Centro mesotelioma

Guida gratuita al mesotelioma raccomandata dai medici

Ottieni le risposte alle tue domande sui sintomi del mesotelioma, il trattamento e altro nella tua guida gratuita medicalmente recensita.

Esposizione professionale per i lavoratori delle cartiere

La maggior parte dell’esposizione all’amianto nelle cartiere avviene attraverso la manutenzione delle attrezzature. Poiché le operazioni di spappolamento, recupero e caldaia comportano calore elevato, l’amianto è stato utilizzato per isolare tubi e recipienti, che gli addetti alla manutenzione spesso entravano in contatto con. Anche il personale addetto alla manutenzione era ad alto rischio di esposizione perché l’amianto era presente nei macchinari del mulino che erano tenuti a ispezionare e riparare.

Gli addetti alla manutenzione non erano gli unici dipendenti delle cartiere a rischio di esposizione all’amianto. I vari materiali utilizzati per costruire cartiere come adesivi industriali, piastrelle per soffitti e pavimenti e cemento contenevano amianto, e se un lavoratore ha incontrato materiali deterioranti, potrebbe essere stato esposto e inalato fibre di amianto. Una volta che queste fibre vengono inalate, molte vengono espulse, ma alcune possono depositarsi nei tessuti degli organi e rimanere lì per tutta la vita. L’accumulo di fibre può causare infiammazione e cicatrici che possono portare allo sviluppo di mesotelioma e altre malattie legate all’amianto.

L’amianto era anche nell’isolamento delle pareti, nelle tegole e nei rivestimenti, perché la carta è facilmente infiammabile e la necessità di protezione contro qualsiasi potenziale incendio era necessaria. Il solo lavoro all’interno dell’impianto rappresentava una minaccia per l’esposizione all’amianto perché una grande quantità di polvere di amianto che si raccoglieva nell’aria poteva essere inalata da qualsiasi lavoratore nell’impianto.

I lavoratori delle cartiere potrebbero essere stati esposti all’amianto durante le diverse fasi della produzione della carta. Il talco viene utilizzato esclusivamente come additivo per carta nel processo di sbiancamento e raffinazione della produzione della carta e può essere contaminato dall’amianto.

Kimberly-Clark Corp. e altri produttori fornivano alle cartiere carta che veniva utilizzata come supporto per carta vetrata che conteneva amianto e veniva spesso utilizzata nella produzione.

I lavoratori del mulino sono stati esposti anche durante il processo di essiccazione in cui feltri essiccatori, o tessuti, vengono utilizzati per migliorare la produzione di macchine per carta ad alta velocità. Dopo che la polpa passa attraverso le fasi iniziali di lavorazione chimica e meccanica, i lavoratori della cartiera la posizionano su grandi asciugatrici che rimuovono l’umidità residua. I lavoratori poi modellare la carta in fogli e disporlo su uno schermo ad asciugare sotto una fonte di calore. Una volta che si irrigidisce, il prodotto risultante è commercialmente venduto carta.

Durante la manutenzione ordinaria quotidiana, la polvere di amianto è stata rilasciata dai feltri essiccatori nelle macchine essiccatrici. Quando i feltri essiccatori dovevano essere sostituiti i lavoratori sono stati esposti a particelle di amianto quando hanno tagliato a mano e montato il nuovo feltro nelle macchine.

I lavoratori della caldaia di potere trattano la corteccia, il legno residuo ed i fanghi dal sistema di trattamento degli effluenti. Nei vecchi mulini, i lavoratori rimuovevano la cenere dal fondo delle caldaie e quindi richiudevano le caldaie applicando una miscela di amianto e cemento attorno alla griglia della caldaia. Nelle moderne cartiere, questo processo è automatico.

Studi scientifici sui lavoratori delle cartiere

Uno studio svedese ha mostrato un aumento del rischio di mesotelioma pleurico tra i lavoratori delle cartiere. Quando l’esposizione è stata ulteriormente analizzata, il 71 per cento dei casi era stato esposto all’amianto, la maggior parte avendo lavorato come manutentori nelle cartiere. Uno studio condotto nella Columbia Britannica, in Canada, ha rilevato che l’esposizione all’amianto tra i lavoratori della cartiera e della cartiera è stata collegata a un aumentato rischio di sviluppare il cancro.

Uno studio italiano ha testato campioni di polvere e macchinari in una piccola fabbrica italiana che produceva essiccatori per cartiere e ha trovato fibre di amianto presenti nell’apparecchiatura. Tre casi di mesotelioma pleurico si sono verificati tra i lavoratori della piccola fabbrica che produceva essiccatoi per l’industria cartiera utilizzando come pannelli isolanti il cemento amianto crocidolite, amosite e crisotilo.

Uno studio sul cancro pleurico (polmonare) ha rilevato che tra i dipendenti dell’industria della carta, la maggior parte dell’esposizione fatale all’amianto si è verificata negli addetti alla manutenzione. Gli addetti alla manutenzione delle cartiere erano responsabili della manutenzione degli intricati macchinari per la fabbricazione della carta. Per garantire che il prodotto fosse prodotto correttamente, gli addetti alla manutenzione hanno aperto la macchina per verificare che i passaggi fossero puliti e che gli elementi riscaldanti funzionassero correttamente, il che potrebbe portare all’inalazione di fibre sciolte dai supporti dell’isolamento e degli elementi riscaldanti, molti dei quali sono fatti di amianto crocidolite.

Avvocato chiamare un cliente

Trovare un avvocato Mesotelioma

Ottenere aiuto trovare un avvocato che conosce il processo e può ottenere voi e la vostra famiglia il risarcimento che vi meritate.

Mesotelioma Cause legali che coinvolgono lavoratori cartiera

Henry Barabin, un dipendente in pensione Crown Zellerbach cartiera affetti da mesotelioma, ha vinto un judgment 10.2 milioni di giudizio contro Scapa Dryer Fabrics, Inc., e AstenJohnson Inc. Barabin ha lavorato per la Crown Zellerbach Paper Mill nello Stato di Washington dal 1968 fino al suo ritiro nel 2001. Nel novembre 2006, a Barabin è stato diagnosticato un mesotelioma epiteliale maligno pleurico.

Durante il suo impiego, Barabin ha lavorato in vari lavori che lo hanno esposto ai feltri essiccatori forniti da AstenJohnson e Scapa. Ha affermato che i feltri essiccatori utilizzati sulle macchine per la carta fornite da queste aziende lo hanno esposto ad alti livelli di amianto, che lo hanno indotto a sviluppare il mesotelioma. Ha anche preso pezzi di asciugatrice feltro casa da utilizzare nel suo giardino.

In un altro caso, tre ex dipendenti della cartiera hanno vinto più di $800.000 in una sentenza contro Scapa Dryer Fabrics, Inc., e AstenJohnson Inc. I lavoratori hanno tenuto posti di lavoro come millwrights e operatori di macchine, e hanno detto che le aziende li hanno consapevolmente esposti all’amianto. Walter Patton è stato assegnato $514.220 mentre gli altri due dipendenti sono stati assegnati $259.045 e $76.102.

I produttori che hanno realizzato prodotti utilizzati dai lavoratori delle cartiere

Kimberly-Clark, Champion International e International Paper Company hanno fabbricato prodotti in amianto utilizzati nelle cartiere.

Scapa Dryer Fabrics, Inc., AstenJohnson Inc., Georgia-Pacifico, Kaiser alluminio e W. R. Grazia Co. sono stati coinvolti in contenzioso amianto per esporre lavoratori cartiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.