L’affare Diamondbacks di Adam Jones è un prodotto del sistema Broken Free-Agent di baseball

Questo articolo ha più di 2 anni.
Adam Jones ha trascorso 13 stagioni con i Baltimore Orioles prima di sperimentare il tenue mercato dei free-agent del baseball in questa bassa stagione. (AP Photo/Carolyn Kaster)

Orioles prima di sperimentare il tenue mercato degli agenti liberi del baseball in questa bassa stagione. (AP Photo/Carolyn Kaster)

Questo è ciò che non va con l’agenzia gratuita della Major League Baseball: A parte gli Arizona Diamondbacks, non ci sono stati altri offerenti per l’ex Baltimore Orioles cinque volte American League All-Star outfielder Adam Jones.

“Non c’era nulla”, ha detto Jones martedì, il suo primo giorno al Talking Stick dei D-backs al Salt River Fields training camp complex. “Sono solo contento Arizona intensificato al piatto e mi ha offerto qualcosa. Era o giocare nei campionati maggiori o essere a casa.”

I D-backs lo hanno firmato per un accordo di un anno, Monday 3 milioni lunedì, lasciando circa 20 agenti liberi non firmati con poco più di due settimane prima dell’apertura negli Stati Uniti., 28 marzo.

Avevano un bisogno nel campo centrale, quello che con A. J. Pollock ha firmato un contratto di quattro anni, contract 55 milioni (con un’opzione di giocatore $10 milioni per 2023) con i Los Angeles Dodgers come free agent.

Ma i San Diego Padres, squadra della città natale di Jones, avevano lo stesso bisogno.

Così hanno fatto i San Francisco Giants, che hanno firmato Cameron Maybin e Yangervis Solarte per accordi di lega minore che pagheranno loro million 1.75 milioni ciascuno se faranno la squadra. Gerardo Parra è anche in campo per un contratto di minor league senza specifiche su ciò che guadagnerà se giocherà per il grande club in questa stagione.

Nonostante le voci contrarie, Jones ha detto di non aver mai sentito parlare di quelle squadre.

“Possono mettere fuori quello che vogliono, ma l’unica squadra che è salita al piatto è stata l’Arizona”, ha detto Jones. “I Marlin avevano conversazioni molto, molto piccole, ma per quanto riguarda l’interesse reale, questo era. Ho detto al mio agente di non mettersi in contatto se qualcuno ti chiama solo per salutarti. Non farmi perdere tempo. Sono da qualche parte con la mia famiglia. Ma chiamami quando c’e ‘qualcosa di interessante, e non c’e’ mai stata una vera telefonata.”

Jones ha 33 anni e le analisi ora sembrano indicare che i giocatori con quegli anni di servizio non sono un ottimo investimento.

Gli Orioles hanno perso 115 partite la scorsa stagione e hanno terminato 50 partite dietro i Red Sox al primo posto nella American League East. Neanche questo ha aiutato.

“L’ho indossato”, ha detto Jones sulla devastante stagione di Baltimora,” ma non ho smesso, proprio come molti di noi.”

Eppure in un anno così in calo, i numeri di Jones non erano lontani dalla sua linea di carriera .278/.318/.456. I suoi 15 homer erano 11 in meno di quanto ha colpito in 2017, e ha bussato in 10 meno corse. Ma la sua media battuta di .281 era meglio del suo marchio di vita, e le sue OPERAZIONI di .732 non era molto al di sotto della sua figura 13 anni di .774.

È rimasto estremamente sano e nelle ultime nove stagioni ha avuto una media di 151 partite all’anno, con 145 a dell’anno scorso durante quel periodo.

Eppure nessuno ha chiamato, e ha dovuto accontentarsi quando i D-back hanno fatto. Cosa dà?

“Penso che molti ragazzi fossero più frustrati di me”, ha detto Jones. “Penso che sia un processo che molte persone hanno attraversato negli ultimi anni. E ” una situazione sfortunata soprattutto per i ragazzi oltre 30 che hanno molto da offrire, che hanno ancora molto nel loro serbatoio. Devi solo cavalcare l’onda e giocare attraverso. Voglio giocare almeno altri due anni, e penso di avere ancora molto nel mio serbatoio.”

Per mantenere sano di mente mentre cavalcava l’onda, Jones è venuto da San Diego a Phoenix per lavorare con altri agenti liberi non firmati alla Grand Canyon University, dove il programma di baseball è gestito dall’ex major leaguer Andy Stankiewicz.

Originario di San Diego, dove ha giocato a palla alla Morse High School, Jones ha detto di essere fuggito dalla “città più bella d’America” tanto per l’ascensore psicologico quanto per quello fisico. L’allenamento primaverile si era aperto.

“Ero proprio lì seduto a guardare le stelle”, ha detto. “Aveva solo senso venire qui.”

Nel frattempo, il 21 febbraio, il suo ex compagno di squadra e compagno di Orioles Manny Machado ha firmato un contratto di 10 anni, contract 300 milioni, incluso un opt-out di cinque anni, con i Padres, iniziando così a rompere il free-agent logjam.

Jones lo seguì da vicino e rimase in contatto con il nuovo Padres third baseman.

“Oh, abbiamo parlato molto”, ha detto Jones. “Abbiamo parlato molto durante il suo calvario contrattuale e la sua bassa stagione.

“Sono felice per lui. Lo vedrò spesso. Ho intenzione di cercare di bunt su di lui quando lo vedo giocare di nuovo, ma per la maggior parte, Ho intenzione di cercare di colpire l’altro modo in modo da non sono da nessuna parte vicino a lui.”

In breve tempo dopo la firma di Machado, Nolan Arenado ha rinnovato con i Colorado Rockies un contratto di otto anni da 260 milioni di dollari con la più alta media annuale della storia per un giocatore di posizione. E Bryce Harper ha poi firmato un contratto di 13 anni e 330 milioni di dollari con i Phillies.

Ma agenti liberi come Martin Maldonado, Marwin Gonzalez e Mike Moustakas hanno firmato offerte molto più limitate. Maldonado firmò per un anno e million 2.5 milioni con i Kansas City Royals; Gonzalez per due anni e million 21 milioni con i Minnesota Twins; e Moustakas per un anno e 10 milioni di dollari con i Milwaukee Brewers.

Jones è stato il giocatore con la posizione più alta lasciata sul mercato – fino a lunedì.

Gli antipasti Dallas Keuchel e Gio Gonzalez e il mitigatore Craig Kimbrel rimangono senza firma.

Anche quelle offerte più piccole possono sembrare un sacco di soldi, ma il sistema ha molto bisogno di essere riparato. Tony Clarke, il direttore esecutivo della MLB Players Association, ha recentemente detto che il sindacato è pronto a sedersi con i proprietari e parlare.

Stiamo ancora aspettando.

Jones è solo contento che la sua attesa sia finita.

” Cosa penso debba cambiare? Non lo so”, ha detto Jones. “Non sono da quella parte. Sono solo un giocatore di palla che cerca di ottenere at-pipistrelli e giocare in difesa. È una conversazione diversa da avere su ciò che i giocatori possono fare per cambiarlo.”

Prendi il meglio di Forbes alla tua casella di posta con le ultime intuizioni da esperti di tutto il mondo.
Caricamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.