La tua strategia sta pianificando dall’alto verso il basso o dal basso verso l’alto?

La pianificazione strategica è un’area in cui le aziende spesso faticano a trovare il giusto approccio. Mentre lo sviluppo di una strategia efficace è essenziale per il successo continuo della vostra azienda, è altrettanto importante per le aziende di avere i processi giusti dietro la stesura di questi piani.

In molte aziende, la pianificazione strategica è un esercizio dall’alto verso il basso. I piani sono redatti dai dirigenti e poi trasmessi ai manager che supervisionano questa esecuzione tra i membri del personale.

Anche se questo è un approccio incredibilmente comune, ci sono rischi coinvolti. La gestione non è immune dal prendere le decisioni sbagliate, mentre un approccio top-down ignorerà anche molte delle preziose informazioni che i membri del tuo staff saranno in grado di aggiungere al processo di pianificazione strategica.

Di conseguenza, molte aziende sono alla ricerca di modi per introdurre un approccio bottom-up alla loro pianificazione strategica. Ciò richiede l’inclusione del personale nel processo strategico, in particolare nelle aree in cui è richiesta una conoscenza specializzata per ottenere un risultato forte.

Il vantaggio di una strategia bottom-up è che consente alle aziende di accedere a una gamma più ampia di prospettive e offre anche ai datori di lavoro un maggiore investimento personale nello sviluppo futuro di un’azienda.

Mentre ci sono certamente vantaggi sia per la strategia aziendale bottom-up e top-down, sarebbe sbagliato supporre che questi siano gli unici due percorsi per la pianificazione strategica. Infatti, per molte organizzazioni la soluzione migliore sta per venire dalla combinazione di questi due approcci e lo sviluppo di un processo di pianificazione ibrido.

Uno dei modi migliori per ottenere questo mix è quello di integrare software di pianificazione strategica come StrategyBlocks. Ciò rende facile per gli individui all’interno di un’azienda contribuire a un piano strategico, consentendo anche al senior management di fissare obiettivi chiari per l’organizzazione nel suo complesso.

È probabile che questo approccio combinato offra alle aziende la flessibilità e il supporto di cui hanno bisogno per operare in modo più efficiente nel lungo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.