Il filato più caldo non è Qiviut-Risultati dei test scioccanti!

Ciao amanti della fibra! Ci siamo tutti chiesti qual è il filato più caldo da girare e lavorare a maglia. Se chiedi a Internet qual è la fibra naturale più calda, il consenso dice Qiviut. Durante la ricerca di questo, non sono riuscito a trovare un sito che spieghi come questo è stato testato, quindi ho deciso di testarlo da solo. Sono andato in questo aspettandomi di vedere che Qiviut era la fibra più calda e volevo solo vedere da quanto era il più caldo. I miei risultati dei test sono stati scioccanti!

Ho anche fatto un video che copre questo argomento. Se preferisci il formato video puoi vederlo qui.

Risultati

Non sono uno che costruisce suspense in modo che i risultati siano direttamente sotto. Questi risultati mostrano quanto bene diversi campioni di test a maglia isolano rispetto a nessun isolamento. La sezione metodi di test alla fine di questo post entra nei dettagli completi di come è stato fatto il test.

Questi non sono i risultati che mi aspettavo. Ho raccolto i risultati più volte solo per assicurarmi che i risultati fossero coerenti e lo erano. Tutti i campioni di prova sono vicini alla stessa densità e spessore che potrei ottenere. Ho fatto alcune misurazioni sullo spessore e sono tutte tra 4 e 4,7 mm. Anche se mi adeguo per la leggera differenza di spessore non fa differenza in classifica qui.

Dai miei test questo è il modo in cui classificherei questi diversi filati dal più caldo al più cool.

  1. Alaskan Malamute
  2. Merino
  3. Alpaca
  4. Seta
  5. Angora
  6. Qiviut
  7. Rosa

Tovagliolo di Carta (di Controllo)

Questo è stato incluso per dare un controllo da confrontare. Ovviamente un singolo foglio di carta assorbente non è un ottimo isolante, ma è significativamente meglio che non avere alcun isolante. Ci sono voluti 3,2 volte più a lungo per riscaldare attraverso un tovagliolo di carta che ci sono voluti per riscaldare l’acqua senza isolante tra la piastra calda e l’acqua.

Alaskan Malamute

L’Alaskan Malamute è un cane allevato per trasportare carichi pesanti come cane da slitta. Quindi non dovrebbe sorprendere che i loro capelli quando trasformati in filato siano estremamente caldi. Era il mio campione più caldo che ho testato con un margine significativo. Il filato utilizza solo il sottopelo morbido del cane quindi oltre ad essere molto caldo è estremamente morbido. Il campione era probabilmente il più morbido di tutti i campioni che avevo e aveva un bellissimo alone.

Il problema con questo esempio è che questo non è un tipo comune di fibra che lo rende difficile da ottenere e molto costoso. La buona notizia è che la prossima fibra più calda della mia lista è molto più facile da ottenere, quindi diamo un’occhiata a quella.

Foto di SCMW – CC BY 3.0

Merino

Questo è il tipo di lana dicono da utilizzare quando si desidera un maglione caldo, e non ha deluso. Mi ha sorpreso che era il secondo filato più caldo nei miei test. Mi aspettavo alcuni degli altri filati esotici di fare molto meglio, ma dopo aver rieseguito le prove più volte sono convinto nel mio test con i miei campioni è il secondo filato più caldo. Un ulteriore vantaggio è che questo è un filato abbastanza facile da ottenere e meno costoso rispetto alla maggior parte degli altri filati in questa lista.

Foto di Fir0002 – GNU 1.2

Alpaca

Alpaca eseguito bene in questo test. Si scopre che non è così caldo come Marino, ma ha ottenuto il terzo posto nei miei test. Gli alpaca sono originari degli ambienti freddi delle Ande e la loro fibra è un ottimo isolante. Ho fatto qualche ricerca online per vedere come arm Alpaca è ed è stato certamente classificato come una fibra calda. così il mio test mostra come si confronta con gli altri.

Foto di Lesbardd – CC BA-SA 4.0

Seta

Non ero sicuro di come la seta avrebbe funzionato con l’isolamento poiché proviene da un verme della seta che usa la seta per formare un bozzolo per proteggersi durante la metamorfosi, dove la lana è lì per tenere le pecore al caldo. Detto questo, silk ha fatto un buon lavoro nei miei test. Ci sono voluti circa 5 volte più a lungo per il calore di permeare il campione di prova di seta rispetto ad avere nessun isolatore. La seta è anche una fibra leggera e morbida.

Foto di Fastily – CC BY-SA 3.0

Angora

La fibra di angora è il sottopelo dei conigli d’angora. Quando ho cercato le fibre naturali più calde di solito era Angora e Qiviut in cima alla lista. Quindi è stato uno shock che questa fibra sia arrivata al quinto posto. Per essere onesti, le fibre che si sono piazzate dal terzo al quinto erano tutte molto vicine, quindi potresti sostenere che l’Angora era fondamentalmente legata al terzo. Ancora sulla base di quello che ho letto on-line mi aspettavo che questo per fare meglio di lana merino, ma è ben dietro che. Sul lato positivo questa fibra era estremamente morbida e aveva un grande alone.

Foto di Ross Little – CC BY-SA 2.0

Qiviut

Internet dice questa fibra da un bue muschiato è la fibra più calda. Molti posti dicono che è otto volte più caldo della lana. Questo è dove il mio test è completamente in disaccordo con quelle affermazioni. Ho trovato Qiviut non era nemmeno vicino a caldo come lana merino o un mucchio di altre fibre. Il campione che acquisto, che è il filato più costoso che abbia mai acquistato dall’oncia, era da quello che sembra un rivenditore di fibra Qiviut stimabile ed era molto morbido.

Sono ancora un po ‘ scioccato dal fatto che Qiviut sia stato testato così male nei miei test. Ho verificato che il mio campione di prova è simile in spessore ai miei altri campioni. Vorrei testare un altro campione di Qiviut un giorno, ma non posso giustificare quella spesa per questo post del blog in questo momento. Detto questo, anche se trovo un campione molto più caldo, sarebbe comunque difficile battere alcune delle altre fibre testate qui.

Foto di Quartl – CC BY-SA 3.0

Rose

Questa maglia test swatch è stato il peggiore isolante della maglia di campioni di prova che ho provato. Ci sono certamente momenti in cui si desidera un bel capo lavorato a maglia, ma non si vuole che sia troppo caldo. Forse è una calda notte d’estate, ma vuoi indossare quello scialle sulla spiaggia. In quei casi Rosa filato sarebbe una buona opzione.

Questa è fibra fatta da piante di rosa e trasformata in filato. È una fibra di cellulosa quindi non mi aspettavo che fosse una buona fibra isolante. Mentre non l’ho provato, il bambù probabilmente avrebbe proprietà simili e si trova più comunemente nel filato.

Aggiornamento-C’è qualche polemica sul fatto che la fibra di rosa provenga da cespugli di rose. Dai un’occhiata a questo articolo per un altro punto di vista.

Foto di JLPC – CC BY-SA 3.0

Il calore del corpo umano influisce su questi risultati?

Testare come le persone calde percepiscono fibre diverse è un test completamente diverso. Sto includendo questa sezione perché sarà una domanda comune e voglio provare ad affrontarla.

Il corpo umano genera costantemente calore ad un certo punto le proprietà isolanti degli indumenti che indossi mantengono abbastanza calore sul tuo corpo comodamente caldo. Quindi, mentre le percentuali di cui sopra possono aiutarti a vedere le proprietà isolanti relative di diverse fibre, non dovresti prendere questi numeri per essere quanto caldi ti tengono in tutti i casi. Il corpo umano si adatta costantemente e passa dagli stati di riscaldamento a quelli di raffreddamento, quindi c’è una gamma abbastanza ampia di temperature che puoi stare tranquillo. A causa di ciò, anche se alcune fibre potrebbero essere isolanti migliori, si potrebbe anche non notare una differenza in molte situazioni.

Parlando con molti filatori e magliaie, credo che la morbidezza di una fibra possa influenzare il modo in cui la gente pensa che una fibra sia calda. La mente è potente, e proprio come i placebo della pillola di zucchero possono aiutare a ridurre alcuni disturbi, sono abbastanza sicuro che la percezione della gente di ciò che è una fibra calda ti aiuterà a mantenerti un po ‘ più caldo. Questo non ti terrà al caldo in condizioni davvero difficili, ma se stai confrontando due maglioni diversi in una fresca percezione serale autunnale, la tua mentalità potrebbe fare la differenza. Non ho documenti che affrontano direttamente questo tipo di comportamento, quindi sentiti libero di trattare questo punto con un po ‘ di scetticismo se hai bisogno di quel tipo di prova.

Alcune fibre ti tengono più caldo quando è bagnato. Questa pagina fa un buon lavoro di spiegare perché la lana ha questa proprietà. In determinate condizioni questo effetto influenzerà il modo in cui si sente l’abbigliamento caldo.

Lo spessore avrà importanza. Se hai due sciarpe realizzate con lo stesso tipo di filato, ma una è lavorata a maglia, quindi la sciarpa è più spessa, quindi si sentirà più calda. Usa questo a tuo vantaggio cercando di lavorare a maglia indumenti più sottili quando li vuoi più freschi e indumenti più spessi quando li vuoi più caldi.

Quindi, tenendo conto di tutto questo se davvero si voleva capire che cosa maglieria abbigliamento si sente il più caldo, un modo scientifico per farlo sarebbe quello di creare simliar thinkness / gage guanto da diversi filati diversi. Poi hanno un sacco di gente provare su e mettere la mano in una scatola fredda. Non dovresti far vedere loro il guanto o sapere quale sia. Idealmente si potrebbe anche mettere un po ‘ di copertura in più sulla loro mano in modo che non potevano sentire la fibra in modo che la percezione ha avuto un impatto minimo su questo test. Quindi chiedi loro di valutare il calore dei diversi guanti su una scala da 1 a 10. Mentre sarei interessato a questo tipo di test, andava oltre lo scopo di questo post.

Metodi di test

Voglio spiegare come sto testando questo per alcuni motivi. Il primo è che non ho trovato nessuno che spieghi questo e come ho detto nell’introduzione è importante. Un altro motivo per cui sto spiegando il mio metodo di test è perché non è un metodo standard. Il modo migliore per fare questo test sarebbe quello di utilizzare il misuratore di conducibilità termica, ma queste camere sembrano costare oltre USD 10K USD che è ben oltre il mio budget. Sto usando una versione modificata del metodo della piastra calda protetta che è uno dei metodi più comunemente usati per misurare la conduttività termica dei materiali isolanti. Il capitolo 2.1 di questo documento spiega questo metodo. La mia versione è stata modificata perché mi interessava solo la differenza relativa nelle proprietà di isolamento e quindi non avevo bisogno dell’apparato Poensgen molto più complesso descritto in questo articolo.

Ecco gli strumenti che uso nel mio metodo:

  • Termometro (sto usando un colpo di fortuna DMM con una sonda di temperatura)
  • Scala (io lo uso per misurare 50 grammi di acqua)
  • Cronometro
  • Piastra (sto usando una saldatura a rifusione piastra, perché è preciso e ha una temperatura controllabile)

La procedura di base è che ho messo 50 grammi di acqua a temperatura ambiente in un piccolo bicchiere. Poi ho messo l’isolante (un campione di prova a maglia) sulla piastra calda impostata su 120 gradi Celsius. Poi metto il bicchiere d’acqua sull’isolatore e misuro il tempo necessario per sollevare l’acqua di 10 gradi Celsius mentre utilizzo una copertina stampata in 3d per il becher per tenere il termometro in una posizione coerente. Più tempo ci vuole per riscaldare l’acqua, meglio il campione di prova a maglia isola il becher dalla piastra calda.

Il problema principale di questo test è che non lo ho calibrato per dare un’uscita di conduttività termica nelle unità standard di watt per metro-kelvin. Sarebbe bello averlo, ma un sistema che lo fa è più complesso e al di là dello scopo di questo progetto. Invece le mie misure sono utili solo per confrontarle di nuovo l’un l’altro. I miei metodi di prova funzionano perché voglio trovare il filato più caldo e il mio test mi dirà quale dei filati che ho testato è il più caldo rispetto agli altri filati.

Voglio dare un enorme ringraziamento a Kathryn, che va sotto l’alias CraftMeHappy su Ravelry per aver donato molti di questi campioni di test.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.