Herbalife: genius MLM o schema piramidale?

Herbalife è uno schema piramidale

Questa azienda esiste da quarant’anni ed è riuscita a rimanere sia di successo che controversa.
Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, la Food and Drug Administration, e le agenzie Federal Trade Commission tutti hanno indagato. E ha pagato centinaia di milioni di dollari per risolvere diverse accuse legali.
Gli investitori di Wall Street hanno scommesso miliardi contro di essa, cercando di dimostrare che si tratta di un business piramide illegale e metterlo giù. Eppure, eccolo qui, vivo e vegeto. Secondo il suo nuovo CEO, la società sta anche facendo abbastanza bene in questi giorni.

Quindi, rivisitiamo l’inevitabile domanda su Herbalife: è uno schema piramidale? Benvenuti alla Scientifica della compagnia.

Multi-level Marketing = Schema piramidale?

Per cominciare, Herbalife è un’azienda di nutrizione e stile di vita che vende frullati sostitutivi dei pasti, proteine e altri integratori per la gestione del peso o il miglioramento dello sport. È una società di vendita diretta; i prodotti sono venduti solo attraverso distributori e non nei negozi.

Presumibilmente promuove stili di vita sani e auto-miglioramento. E per raggiungere la piena esperienza di successo Herbalife, oltre a consumare i prodotti, o non consumarli e ancora prosperare promuovendoli, come Cristiano Ronaldo Well Beh, forse ha preso Herbalife shakes, chissà.

Il punto è: oltre a prendere i frullati, puoi unirti all’opportunità di business Herbalife e generare un reddito extra o anche una carriera a tempo pieno come distributore, guadagnare bene ed essere una persona sana e di successo.

Andare dopo l’opportunità e ottenere abbastanza persone coinvolte nel business con voi. Puoi quindi diventare un Supervisore e continuare a scalare l’organizzazione, poiché hai più distributori nella tua rete.

Quando fatto bene, che può essere qualcosa di simile a un multi-level marketing business o MLM. Questo è un modello di business in cui si recluta vendite-persone di unirsi a voi nella distribuzione di un prodotto o servizio, e si prende le commissioni dalle loro vendite.

Ma prendi anche commissioni dalle vendite delle persone che reclutano come nuovi distributori. Quindi, è nel vostro interesse che coloro che acquistano il prodotto da voi continuano a trovare altri distributori come si ottiene commissioni in tutto.

È legale, e sì, può essere goffamente simile a uno schema piramidale illegale. Nel caso in cui non si sa, una piramide è un business illegale che fa i soldi fuori di reclutamento di persone, li carica buy-in tasse. Non genera reddito reale da qualsiasi altra attività redditizia.

Se gestisci una piramide, prendi i soldi dai nuovi arrivati per pagare te stesso e alcuni dei primi distributori, ed è per questo che devi sempre reclutare.

La differenza principale tra un MLM legittimo e una piramide illegale può essere come fanno la maggior parte dei loro soldi.

Se l’azienda si concentra più sulle tattiche di reclutamento che sulle vendite, potrebbe essere uno schema piramidale. È illegale perché di solito vende un’opportunità di business promettente con rendimenti elevati in breve tempo quando, in realtà, la maggior parte delle persone coinvolte perde denaro.

Ma se l’azienda si concentra sulla vendita di beni o servizi, e fa la maggior parte delle entrate da quelle vendite, allora probabilmente è un buon MLM. Sì, la linea può essere intangibile a volte. Anche per le autorità.

vecchie maniere

Herbalife è stata fondata nel 1980 da Mark R. Hughes, un uomo d’affari californiano che è cresciuto in un fastidioso ambiente, alle prese con sua madre problemi emotivi, obesità, abuso di droga di prescrizione.

Nel 1985, Herbalife era tra le aziende private statunitensi in più rapida crescita. È diventato pubblico nel 1986 quando il suo titolo ha iniziato a essere scambiato sulla borsa NASDAQ. Hughes possedeva circa il 60% della società, e nel 1999 stava già cercando di renderlo di nuovo privato.

Ma inaspettatamente morì nel 2000, all’età di 44 anni, di un’apparente overdose accidentale di alcol con un livello tossico di antidepressivi.

La società è rimasta pubblica, e ci si può solo chiedere perché una società pubblica vorrebbe tornare privata. Immagino che ci possano essere ragioni tecniche, ma il fatto invia un messaggio al pubblico.

E da quei primi giorni, Herbalife è stato interrogato. Presto, la Food and Drug Administration si lamentò formalmente di alcune delle loro pillole e frullati contenenti ingredienti potenzialmente dannosi, e la società dovette riformulare i prodotti.

Le accuse di essere uno schema piramidale sono emerse anche nel 1985. Tre agenzie californiane, tra cui l’ufficio del procuratore generale, hanno intentato una causa accusando Herbalife di fare false affermazioni sui suoi prodotti e di essere una struttura di vendita multilivello illegale.

Il denaro reale è stato sempre altri coinvolti nella opportunità di business, e non tanto nella vendita dei prodotti.

Che ha coinvolto la vendita di loro il prodotto per distribuire e pagare le tasse per la formazione o partecipare a eventi stravaganza con guru aziendali.

I distributori erano spietati nel reclutare. Avrebbero vendere l’opportunità di business sogno, la promessa di lasciare il tuo lavoro, diventando il tuo capo, e perché no? Diventa ricco in breve tempo. Un pezzo di torta. O più come un pezzo di scossa.

Mentirebbero persino sulle proprietà medicinali dei prodotti. Qualsiasi cosa per convincere la gente a firmare per l’opportunità di business e vendere alcune delle azioni Herbalife, probabilmente si erano ammucchiate nel loro garage.

Le persone trascinate nei livelli più bassi dello schema hanno dovuto iniziare a fare il proprio reclutamento per vendere il prodotto ad altri distributori e aspirare a profitti. La maggior parte di loro non ha quasi mai raggiunto il livello di distribuzione necessario per fare un reddito decente.

La maggioranza perde denaro e le reclute vengono sostituite in un ciclo infinito di zangolatura. Nel frattempo, quelli in cima raccolgono commissioni per tutto ciò che accade sotto di loro.

Ma il reclutamento necessario per sostenere un tale schema è enorme. Herbalife è stato accusato di prendere di mira i consumatori vulnerabili, come gli immigrati latino negli Stati Uniti, che possono essere inclini a comprare l’opportunità di business per perseguire il sogno americano.

La società fa eccellente in luoghi come le economie in via di sviluppo dell’Asia-Pacifico, una regione in cui le vendite nette sono state di billion 1.24 miliardi in 2019.

Un sopravvissuto legale

Le autorità statunitensi sono già state incaricate di determinare se Herbalife è uno schema piramidale o meno. Non molto tempo fa, nel 2016, la Federal Trade Commission ha deciso che non si trattava di una piramide, ma per qualche motivo, hanno comunque fatto ristrutturare completamente la società nelle sue operazioni commerciali negli Stati Uniti.

L’accordo includeva un pagamento di Her 200 milioni da parte di Herbalife per compensare i consumatori che sono stati ingannati nel credere di poter guadagnare denaro sostanziale vendendo i prodotti tra 2009 e 2015.

La FTC ha riconosciuto che i distributori non hanno realizzato profitti dalle vendite effettive di prodotti. In qualche modo non lo chiamavano una piramide, ma richiedevano comunque a Herbalife, letteralmente, “iniziare a funzionare legittimamente” dopo trentasei anni.

La società ha preso l’insediamento come una vittoria di allora, ed è riuscito a rimanere a galla. Ma le battaglie legali non sembrano essere finite per Herbalife.

Recentemente nel mese di agosto di quest’anno, la società ha accettato di pagare più di $122 milioni, questa volta per risolvere un’indagine da parte della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti circa la società corrompere funzionari del governo cinese per ottenere e aumentare il business di Herbalife in Cina.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato che: “Impegnandosi in uno schema decennale per falsificare i suoi libri e documenti per nascondere i pagamenti corrotti e altri impropri ai funzionari cinesi (…), Herbalife travisato informazioni importanti messe a disposizione degli investitori,”

E ora, ci sono recenti rapporti di un tribunale federale di Miami solo riaprire una class action che cerca più di damages 140 milioni di danni contro 44 distributori top. Storie del genere continuano a sollevare domande sul business multi-livello di aziende come Herbalife, Amway o Avon.

Nel frattempo, John Agwunobi, l’attuale CEO di Herbalife, afferma che oltre cinque milioni di frullati vengono consumati quotidianamente a livello globale e che è la compagnia numero uno di sostituzione dei pasti.

Così, Herbalife sembra aver vissuto ai margini della legalità fin dall’inizio. Possono dire di aver pagato quasi mezzo miliardo di dollari per risolvere le accuse legali fatte contro di loro finora e mantenere la testa alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.