H Pylori: The silent killer living inside all of us

Anche se i suoi sintomi erano fastidiosi, che vanno dal gonfiore e lieve mal di stomaco a flatulenza e eruttazione, non sembravano abbastanza gravi da consultare un medico. Ha fatto alcune ricerche online e ha deciso che potrebbe essere l’aerofagia, che è causata dalla deglutizione di troppa aria, e ha cercato di trattarla evitando bevande gassate e ponendo fine alle sue abitudini di chewing gum e fumo. Eppure nulla sembrava aiutare.

Passarono diversi mesi e Alisha non era più solo imbarazzata dai suoi sintomi, ma si sentiva a disagio per tutto il giorno, mentre orribili crampi addominali avevano iniziato a tenerla sveglia di notte.

Ha fissato un appuntamento con il dottor Denesh Gopalan, un gastroenterologo presso il Welcare Hospital di Dubai. Decise di testarla per i batteri poco conosciuti, H Pylori. La diagnosi era positiva.

“L’H Pylori è una delle infezioni più diffuse al mondo e circa il 60 per cento della popolazione degli Emirati Arabi Uniti lo ha”, afferma il dott. “Eppure la maggior parte delle persone non sa di questa infezione silenziosa fino a quando non iniziano a soffrire di gastrite o gli effetti dolorosi delle ulcere.”

La sua presenza è difficile da rilevare, ma la scoperta ritardata può dare origine a una serie di problemi poiché H Pylori è associato non solo alle ulcere, ma anche al cancro allo stomaco e al linfoma di malto gastrico, che è un cancro allo stomaco che colpisce i globuli bianchi del sistema immunitario.

Fortunatamente, una volta individuata la causa dei problemi di Alisha, la sua infezione è stata facile da sradicare. ” È stata sottoposta a un ciclo di antibiotici per 14 giorni, dopo di che i sintomi di cui soffriva da così tanto tempo si sono notevolmente attenuati”, afferma il dottor Gopalan.

H Pylori, abbreviazione di Helicobacter Pylori, è un batterio a forma di spirale che risiede nello stomaco di esseri umani e animali. Anche se i nostri stomaci sono rivestiti con un rivestimento protettivo per tenerlo al sicuro dalle infezioni batteriche, H Pylori secerne un enzima che neutralizza l’acido dello stomaco, consentendo ai batteri di scavare in profondità nelle pareti dei nostri stomaci, dove può sopravvivere inosservato per decenni.

Il danno che provoca al rivestimento mucoso consente al potente acido dello stomaco di raggiungere il rivestimento sensibile sottostante. Insieme, l’acido dello stomaco e H Pylori irritano il rivestimento dello stomaco o del duodeno, che può causare ulcere e altre complicazioni.

Il legame tra H Pylori e ulcere è stata una svolta scientifica. Lo scienziato Barry Marshall lo scoprì ingerendo deliberatamente brodo infetto dai batteri per dimostrare la connessione, e nel 2005 lui e il suo collega Robin Warren ricevettero il premio Nobel per la fisiologia o la Medicina per la loro scoperta, che invertì decenni di dottrina secondo cui le ulcere erano causate da cibo piccante e stress.

Il Centers for Disease Control and Prevention di Atlanta stima che due terzi della popolazione mondiale sia infettata dal batterio, rendendolo l’infezione più diffusa al mondo.

È molto probabilmente acquisito dall’ingestione di cibo o acqua contaminati, che può avvenire attraverso la materia fecale se il cibo è preparato da persone che non si lavano le mani dopo aver usato il bagno, o in cattive condizioni igieniche. Può diffondersi da persona a persona attraverso la saliva o condividendo utensili alimentari ed è più comune nei gruppi socio-economici caratterizzati da condizioni di vita affollate.

Sintomi e implicazioni

H Pylori è spesso asintomatico, il che significa che la maggior parte delle persone con l’infezione non avrà mai segni o sintomi. Quando i sintomi si verificano possono includere eruttazione, gonfiore, bruciore di stomaco, reflusso esofageo, diarrea, stitichezza, flatulenza e dolore addominale superiore e medio. Difficoltà a perdere peso può anche essere attribuito a H Pylori, Dr Gopalan dice. Avere l’infezione provoca stress e, infine, cortisolo.

H Pylori è anche la principale causa di gastrite, un’infiammazione del rivestimento dello stomaco. È responsabile di oltre il 90 per cento di tutte le ulcere duodenali e quasi l ‘ 80 per cento di tutte le ulcere gastriche.

“Questo batterio pernicioso, che sopravvive così facilmente nel nostro stomaco, dovrebbe essere sterminato prima che faccia gravi danni”, afferma il dottor Gopalan. “Mentre può rimanere nello stomaco umano per lungo tempo senza causare alcun sintomo, può manifestarsi in malattie più gravi nel tempo-uno o due per cento delle persone infette sono a rischio di cancro allo stomaco e il cancro linfoma malto gastrico è otto volte più comune nelle persone con H Pylori che in quelle non infette.”

Oltre a queste malattie, ricercatori medici e medici ritengono che H Pylori possa essere implicato in una serie di condizioni non digestive tra cui disturbi cardiovascolari, emicrania e malattia di Raynaud (alterata circolazione nelle mani e nei piedi). Sorprendentemente, può anche causare depressione e ansia. La sostanza chimica felice, serotonina, è in gran parte visto in un sistema digestivo sano e danni allo stomaco da H Pylori porterà ad una carenza di questa importante sostanza chimica.

Rilevamento, trattamento e prevenzione

“Quando dico ai miei pazienti di questo batterio, sette su dieci di loro non ne avranno mai sentito parlare prima”, afferma il dott. “Ma sono più sorpreso di vedere che anche i medici spesso non pensano di testare questo batterio quando un paziente si lamenta dei sintomi comuni di questa infezione.”
Il respiro di un paziente può essere un tipico segnale di avvertimento, dice il dottor Gopalan, come reflusso direttamente dallo stomaco o livelli più elevati di malattia gengivale parodontale causata dai batteri può dare un forte odore. Il test per l’infezione da H Pylori può essere eseguito su campioni di sangue, feci o respiro o attraverso biopsie di tessuto dal rivestimento del tratto gastrointestinale ottenute durante l’endoscopia.

L’H Pylori viene sradicato con successo nell ‘ 80% dei casi, ma può essere un’infezione difficile da trattare, afferma il dottor Gopalan, poiché spesso risiede negli strati più profondi dello stomaco. È anche importante che gli antibiotici siano prescritti con attenzione.

“H Pylori diventa rapidamente resistente a diversi antibiotici se somministrato uno alla volta”, afferma il dott. Per questo motivo, viene spesso impiegata una “tripla terapia”, che consiste in due tipi di antibiotici e un inibitore della pompa protonica (PPI), che viene utilizzato per ridurre l’acidità dello stomaco, consentendo al rivestimento dello stomaco infiammato di guarire. Il trattamento viene somministrato da dieci a 14 giorni in base alla presenza e alla gravità dell’infezione. Dopo un mese, il test viene ripetuto per vedere se l’infezione si è cancellata.

“Alcuni antibiotici raccomandati altrove nel mondo potrebbero non essere adatti negli Emirati Arabi Uniti a causa del modello di resistenza dei batteri qui”, avverte il dottor Gopalan. “Si consiglia di verificare con il proprio medico se l’antibiotico prescritto è quello corretto per la propria area geografica particolare.”

Poiché la fonte di H Pylori non è ancora completamente nota, non sono state fatte raccomandazioni per evitare l’infezione. In generale, è sempre saggio lavarsi accuratamente le mani, mangiare solo cibo che è stato preparato igienicamente e bere acqua da una fonte sicura e pulita.

Alcuni nutrienti, in particolare le vitamine A, C ed E, insieme allo zinco, proteggono il rivestimento dello stomaco combattendo i radicali liberi, quindi assicurati di non essere carente in nessuno di questi. Alcuni probiotici (batteri sani) come lactobacillus e bifidobacterium possono anche aiutare a proteggere da H Pylori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.