GoodTherapy

  • 29 aprile 2014
  • Contributo di Cynthia W. Lubow, MS, MFT

contemplazione La gente pensa alla depressione come a una tristezza davvero brutta, ma in realtà è molto più complicata. Per essere diagnosticato con depressione, una persona deve avere diversi (ma non tutti) dei sintomi da un elenco diagnostico delineato nel Manuale diagnostico e statistico (DSM). La tristezza è uno di questi sintomi, ma è possibile avere abbastanza altri sintomi sulla lista per essere depressi e tuttavia non sentirsi tristi.

L’elenco dei sintomi della depressione include:

  • Mancanza di interesse o di piacere in nulla
  • Significativo aumento o diminuzione nel mangiare
  • Insonnia o sonno
  • Irrequietezza o di essere rallentato fisicamente
  • Stanchezza o di bassa energia
  • Sentimenti di inutilità o di eccessiva senso di colpa
  • Incapacità di pensare, concentrarsi, o di prendere decisioni
  • pensieri Suicidari o di tentativi
  • la Mancanza di godimento o di interesse in precedenza goduto di attività
  • la Sensazione di disperazione, vuoto, o pessimista

la Maggior parte delle persone che sono depresse sento triste, ma ci sono diverse ragioni per alcune persone può essere depresso senza sentirsi triste. Questi motivi possono includere:

  • Intorpidimento: uno scenario che induce le persone a sentirsi depresse senza sentirsi tristi è quando la depressione li fa sentire principalmente intorpiditi. Non si sentono tristi, arrabbiati, gioiosi o davvero nulla. Possono provare una miseria amorfa, ma nessuna emozione specifica. Possono passare attraverso i movimenti di vivere senza i sentimenti che motivano e soddisfano le persone. Questo torpore può essere vissuto come sofferenza, ma in modo così mal definito che non è identificato come tristezza.
  • Dipendenze: Un altro motivo per cui le persone potrebbero non sentirsi tristi quando sono depresse è l’influenza delle dipendenze o della dipendenza chimica che impediscono loro di sentirsi tristi. Se una persona depressa usa frequentemente e compulsivamente alcol, droghe, altre sostanze chimiche, zucchero, sesso, gioco d’azzardo, lavoro o qualsiasi altra cosa, può ottenere un temporaneo sollievo dalla tristezza o persino sentirsi euforica. La persona potrebbe non rendersi conto che c’è una tristezza sottostante che viene soppressa. Lui o lei può sentire alti e bassi con le variazioni chimiche nel cervello, mentre le sostanze chimiche mascherano la tristezza della persona, la depressione o qualsiasi altra cosa stia succedendo sotto.
  • Rabbia: a volte anche senza sostanze esterne o attività compulsive, le persone possono trasformare internamente la tristezza in altre forme, non riconosciute come tristezza. Una di quelle forme è qualsiasi altra emozione. La rabbia, in particolare, è spesso una trasformazione di un altro sentimento. Quando le persone sono più a loro agio con la rabbia che con la tristezza (o la paura o il dolore), potrebbero anche non provare tristezza prima che sia convertita in rabbia.
  • Obsessing: Allo stesso modo, le persone trasformano la tristezza in pensieri ossessivi (compulsivamente ripetitivi). Ad esempio, le persone pensano ossessivamente a qualcuno per cui hanno una cotta, qualcosa di cui si pentono o se la loro stufa è spenta. Questi o qualsiasi processo di pensiero ossessivo spengono l’esperienza della tristezza.
  • Somatizzare: un altro modo in cui le persone trasformano la tristezza in un’altra forma è attraverso la somatizzazione. Il dolore fisico o la malattia, come emicranie, problemi digestivi o praticamente qualsiasi sintomo fisico, a volte può essere un’esperienza fisica di tristezza che non è riconosciuta come tristezza. Per esempio, se il marito di Nancy muore e lei non è comodo o sostenuto in lutto, la schiena può andare in spasmo e lei può essere in tale dolore fisico che lei non può sentirsi triste in un modo riconoscibile—si sente solo mal di schiena. In questo caso, il suo mal di schiena può essere tristezza espressa in un’altra forma.
  • Malattia: Un altro motivo per cui le persone possono essere depresse senza sentirsi tristi è quando hanno una malattia fisica, come problemi alla tiroide, sclerosi multipla, lesioni cerebrali o tumori o malattie infiammatorie. Oltre alla malattia stessa, non ci può essere nulla di triste nella vita della persona, ma in qualche modo fisico non capiamo, la malattia può creare sintomi di depressione.
  • Fluttuazioni: anche le persone che si sentono tristi, vuote o senza speranza quando si deprimono potrebbero non sentirlo costantemente. Alcune persone si deprimono in un modo che non è costante. Una minoranza di persone depresse può essere distratta dalla loro depressione per brevi periodi. Queste persone potrebbero sentirsi relativamente normale durante questi periodi, anche se si sentono depressione con tristezza il resto del tempo.

Differenze tra tristezza e depressione

Un’altra svolta importante è che le persone possono sentirsi tristi, anche intensamente tristi, senza che la depressione sia coinvolta. Quando le persone sperimentano una perdita, di solito si sentono tristi, ma non necessariamente si sentono depressi. Tristezza e depressione hanno somiglianze, ma hanno alcune importanti differenze.

Quando le persone sono tristi ed esprimono la loro tristezza, si sentono meglio, mentre quando le persone sono depresse, esprimere il loro dolore potrebbe non dare loro sollievo.

Quando le persone sono tristi ed esprimono la loro tristezza, si sentono meglio, mentre quando le persone sono depresse, piangere ed esprimere il loro dolore potrebbe non dare loro sollievo. La tristezza non comporta pensieri medi su se stessi, o pensieri senza speranza o suicidi, ma la depressione spesso lo fa. La tristezza non comporta distorsioni nella percezione o perdita di prospettiva, mentre la depressione di solito lo fa. Infine, la tristezza non interferisce con la sensazione di altre emozioni, mentre la depressione spesso impedisce una serie di emozioni specifiche.

Nella mia esperienza, la maggior parte delle persone depresse ha la sensazione che qualcosa non vada, e se non lo fanno, le persone intorno a loro di solito lo fanno. Non importa se la sofferenza si adatta perfettamente alla diagnosi DSM per la depressione o meno.

Non è necessario diagnosticare te stesso o i tuoi cari. Se voi o qualcuno che ami sta soffrendo, ottenere un aiuto professionale per valutare ciò che sta causando la sofferenza e ciò che potrebbe contribuire ad alleviare esso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.