Driver Vs. 3-Wood: Come sceglierne uno

Sembra che recentemente tutti stiano sperimentando di lasciare il loro driver tradizionale nella borsa a favore del tre-legno multifunzionale. Ma cosa c’è dietro questa tendenza, e dovresti salire a bordo?

Come ti prepari al meglio per il successo all’inizio di ogni buca? Non è tagliato e asciutto. Ma a seconda della velocità e dello stile di swing, gli esperti dicono che il tuo driver classico potrebbe non essere l’unica opzione che hai fuori dal tee. I nuovi tre legni sono costruiti per essere più lunghi, più indulgenti e più grandi che mai. Secondo Golf Digest, il ” three-wood potrebbe essere il nuovo driver Or O almeno una scelta solida come secondo pilota.”Quindi, se al momento non stai facendo del tuo meglio con un autista, potrebbe essere il momento di rimettere la “Big Bertha” nella tua borsa e fare uno swing con il tuo tre-legno.

Come decidi qual è la scelta giusta per te? Qui pesiamo i pro ei contro di teeing fuori dalla scatola sia con il driver classico o la nuova generazione di tre-legno.

Il driver classico

Non importa la tua potenza o velocità di oscillazione, praticamente tutti colpiscono più lontano con un grande vecchio club numero uno. È il club più lungo che hai ed è generalmente il più indulgente (oltre che il più costoso, ovviamente). Se hai una buona velocità, il driver può generare un rollback senza precedenti e, se usato correttamente, ti otterrà la lunghezza migliore. Se il driver è stato fatto qualche volta negli ultimi 10 o giù di lì anni, ha anche un sistema interno che aiuterà tee colpi ottenere rapidamente in volo. Quando stai colpendo colpi lunghi e super-precisi con il tuo autista, allora non c’è davvero motivo di provare a passare ai tre. Allora, perché guidare con il tuo three-wood è l’ultima moda per i professionisti del PGA Tour e per i golfisti del fine settimana?

Editori Golf Digest ha deciso di eseguire un paio di test per vedere i risultati diversi golfisti velocità swing ottenuto dal driver vs. il tre-legno ed i risultati sono stati illuminanti. Hanno scoperto che quei giocatori con uno swing più veloce (oltre 105 m.p.h.) hanno perso una media di circa 27 metri di distanza passando da un pilota normale a un tre-legno fuori dal tee. Questo potrebbe non essere monumentale, ma rappresenta una notevole differenza percentuale. Scambisti più lenti, tuttavia (sotto 95 m. p. h.), “caduto solo 14,35 metri.”Quindi, se non sei uno swinger fulmineo, hai meno da perdere passando a un tre-legno.

Il tre-legno

Ma perché qualcuno dovrebbe voler media meno distanza nelle loro unità? Semplice. Dove la distanza grezzo è perso, loft e la precisione può essere acquisita. Per la maggior parte dei golfisti, il tre-legno è un club più preciso di driver fuori dal tee. La “differenza ha senso come scambisti più lenti spesso beneficiano di carry aggiunto dal soppalco in più, mentre altalene più veloci producono rotazione in più su un tre-legno che li priva di distanza,” dice contributor E. Michael Johnson.

E se si lotta con precisione (come fanno i golfisti più casual) poi avere un albero più corto può davvero essere un vantaggio per la vostra linea di fondo. Quindi, se sei uno swinger più lento, o hai difficoltà a trovare il fairway, il club più corto e il loft più grande possono valere la perdita minore in pura distanza probabile per te.

Come fare la tua scelta

Quindi a cosa si riduce la scelta? Si consiglia di misurare la distanza media su diversi colpi di pratica fuori un tee gamma sia con il driver classico e il vostro tre-legno. Quindi puoi sapere realisticamente quanto cambia la distanza per la tua particolare velocità di oscillazione. Una volta che si conosce il probabile cambiamento di distanza per voi, è possibile elaborare una strategia istruita per ogni situazione.

Se stai fissando la canna di un lungo par five, potresti voler andare avanti e cronometrarlo con il tuo autista. Se sei uno swinger più lento e stai guardando un breve par tre o quattro, allora quella precisione extra è probabilmente valsa la pena. La chiave qui è conoscere te stesso, conoscere il tuo set-up e prendere una decisione informata.

— C. Pedroja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.