Cos’è lo scisto bituminoso ?

Lo scisto bituminoso non deve essere confuso con “olio di scisto”, chiamato anche “olio stretto”, un tipo più comunemente prodotto di olio non convenzionale che si trova intrappolato in rocce calcaree o arenaria.

Poiché lo scisto bituminoso richiede processi di estrazione e raffinazione ad alta intensità energetica, è una fonte di energia sostanzialmente più sporca rispetto al petrolio liquido convenzionale. Le stime variano, ma trasformare lo scisto bituminoso in benzina o diesel può portare a tre o più volte più emissioni di gas che intrappolano il calore rispetto al petrolio convenzionale.

Allo stato attuale, lo scisto bituminoso non è un prodotto commercialmente valido nella maggior parte del mondo, poiché gli stessi processi che lo rendono sporco lo rendono anche costoso. Negli Stati Uniti, i maggiori depositi di scisto petrolifero si verificano in Colorado, Utah e Wyoming, ma rimangono relativamente intatti.

Impatti ambientali dello scisto bituminoso

Lo scisto bituminoso può essere estratto in superficie, in sotterraneo o “in situ”, in cui il cherogeno viene riscaldato sottoterra e pompato in superficie. Tutte queste tecniche richiedono molta più energia di quella necessaria per l’olio liquido convenzionale, producendo di conseguenza più inquinamento dell’aria e del riscaldamento globale.

L’inquinamento delle acque è un’altra preoccupazione, in quanto sversamenti, perdite e deflusso dalle operazioni minerarie possono interferire con l’approvvigionamento delle acque sotterranee. E quando il petrolio estratto viene spedito alle raffinerie per la lavorazione, i camion, i treni e le condutture che lo trasportano introducono i propri impatti ambientali.

La soluzione: La metà del petrolio

Tagliare l’uso di petrolio negli Stati Uniti è una soluzione energetica migliore rispetto all’aumento della produzione di petrolio, specialmente quando tale produzione proviene da risorse estremamente energivore come lo scisto bituminoso. Carburanti più puliti e auto e camion a basso consumo di carburante possono ridurre la quantità di petrolio che usiamo—ed evitare i peggiori impatti del petrolio non convenzionale—il tutto a vantaggio dei conducenti, dell’ambiente e dell’economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.