conosci il tuo parassiti: Afidi

Iscriviti per gli aggiornamenti di Annullare gli aggiornamenti

Regno: Animalia
Phylum: Arthropoda
Classe: Insecta
Ordine: Hemiptera
Sub ordine: Sternorrhynca

Superfamiglia: Aphidoidea
Famiglia: Aphididae
Distribuzione: in tutto il Mondo. Ci sono più di 4 000 specie nella famiglia degli afidi.

Descrizione
Un’infestazione da afidi di solito inizia con pochi adulti che si nutrono di una pianta. Se la pianta è un ospite adatto, questi scout depositano una dozzina di ninfe senza ali, attraverso una forma di riproduzione asessuata chiamata partenogenesi, sulla pianta prima di cercare ulteriori piante ospiti.

Le ninfe si nutrono della linfa e crescono. Quasi tutti sono femmine, che possono produrre numerosi figli per ciclo.
Come il ciclo si ripete per tutta la stagione la popolazione cresce in modo esponenziale. Presto la pianta è coperta di afidi. Gli afidi assumono una grande quantità di linfa per ottenere un’alimentazione adeguata. Essi espellono un deposito chiamato melata, che contiene un’alta percentuale di zuccheri e viene alimentato da formiche e vespe.


Da sinistra a destra: gli afidi si nutrono di tessuto vegetale, succhiando la linfa zuccherina dalla pianta ospite. Gli afidi possono esser trovati su tutte le parti di una pianta. In una relazione reciprocamente vantaggiosa, le formiche raccolgono la melata zuccherina escreta dagli afidi.

A causa della quantità di linfa aspirata dalla pianta, inizia ad appassire e può morire. Gli afidi passano quindi alla pianta successiva. Gli afidi possono colpire varie specie di piante, ma la maggior parte degli afidi sono abbastanza specifici dell’ospite. Afidi di fagioli neri (Aphis fabae), afidi di grano (Diuraphis noxia) e afidi di melone (Aphis gossypii) sono gravi parassiti delle colture. Trasmettono anche alcune malattie virali e batteriche.

Riproduzione
L’afide ha un ciclo vitale complesso e può riprodursi sia sessualmente che asessualmente. Nei climi caldi o nelle serre, la riproduzione è asessuata con le femmine che danno alla luce giovani vivi. Quando le temperature scendono poco prima dell’inverno le femmine sessuali si accoppiano con i maschi e depongono le uova, che depositano sulle piante per svernare. Le uova si schiudono come femmine senza ali l’estate successiva.

Metodi di controllo

  • Chimica – La maggior parte degli insetticidi commerciali utilizzati nel controllo degli afidi funzionano a contatto e vengono assorbiti nel corpo dell’insetto. Quando si spruzza, bagnare l’intera pianta, comprese le gemme, per raggiungere individui nascosti.
  • Predatori naturali-Questi includono coccinelle adulte e le loro larve, larve di lacewing, mosche tachina, vespe parassite, larve di hoverfly, grilli degli alberi, giovani insetti assassini e piccoli ragni.

In condizioni umide o umide, le infezioni fungine possono uccidere intere colonie di afidi, trasformando gli afidi morti di un colore brunastro. Gli insetticidi biologici basati sui microbi fungosi stanno sviluppandi per controllo obiettivo-specifico. – Paul Donovan

Questa serie è intesa principalmente come guida per identificare i parassiti. I metodi di controllo discussi qui sono solo suggerimenti. Per aiuto con il controllo specifico della coltura o dell’area, consulti un ufficiale agricolo di estensione. Paul Donovan è un biologo che ha lavorato con rettili e insetti per più di 30 anni in collezioni zoologiche nel Regno Unito. Attualmente ha sede in Botswana, dove fornisce consulenza agli agricoltori sull’uso di agenti di controllo biologico. Email lui a venherps @ yahoo.com

  • 1share
  • Share0
  • Tweet0
  • Share0
  • Email0
  • Condivisione
Iscriviti per gli aggiornamenti di Annullare gli aggiornamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.