con succo di limone contro il vomito e la diarrea

28.08.2015

Succo di limone può aiutare i pazienti con infezioni da Norovirus combattere il doloroso e spiacevole malattia, i ricercatori di Heidelberg trovato. Potrebbe anche essere un buon disinfettante durante un’epidemia di Norovirus.

Il Norovirus è altamente infettivo e si diffonde ancora più velocemente durante un’epidemia. Anche se raramente è fatale, i sintomi sono disgustosi, dolorosi e spiacevoli. Oltre ai sintomi simil-influenzali, le infezioni di solito includono dolori allo stomaco, diarrea, nausea e vomito. I bambini piccoli soffrono più spesso e più gravemente degli adulti.

Finora, non esiste un trattamento per un’infezione da Norovirus. “Quando vai in qualsiasi ospedale e rilevano un Norovirus nel tuo sistema, c’è poco che puoi fare. Devi solo soffrire. Questo è tutto quello che puoi fare”, dice il dottor Grant Hansman. È un virologo che guida un gruppo di ricerca sul Norovirus presso il Centro tedesco per la ricerca sul cancro DKFZ di Heidelberg.

per saperne di più: la Top ten dei virus più pericolosi del mondo

il Dottor Grant Hansman, Virologo presso il Centro tedesco per la Ricerca sul Cancro (DKFZ)

Anche una visita al medico non è necessariamente saggio, quando la febbre è ancora da moderata a elevata. Uscire aiuterebbe solo il virus a diffondersi ulteriormente. Ma ora ci può essere un modo semplice e sicuro per prevenire o affrontare l’infezione: succo di limone.

Impedendo al virus di legarsi alla cellula

Hansman ei suoi colleghi hanno scoperto che l’acido citrico – o la molecola di citrato-può essere in grado di mantenere il virus e la cellula a parte.

“La molecola di citrato si lega al capside del norovirus – la particella del virus”, ha spiegato il virologo. Quella particella normalmente si lega al lato del recettore che lega le cellule, ma se quel capside è già occupato dal citrato, non può connettersi alla cellula. “Questo potrebbe impedire al virus di legarsi alle cellule”, dice Hansman.

L’acido citrico è una sostanza antica; il Norovirus è stato scoperto 40 anni fa. Perché, allora, ci è voluto così tanto tempo per scoprire le proprietà antivirali del citrato? La risposta è semplice: gli scienziati non avevano ancora trovato un modo per replicare il Norovirus nelle colture cellulari.

Il citrato si lega al cpasid sulla superficie del Norovirus – impedendogli di legarsi alla cellula.

Nessuno ha mai visto un Norovirus replicare

Hansman ha dovuto trovare un modo per aggirarlo: ha usato il virus come una particella. “Quelli sono sintetici e vengono coltivati in cellule di insetti. Queste sono particelle, che sono le stesse del virus. E quando aggiungiamo il tampone citrato a queste particelle, possiamo vedere che stanno cambiando la loro forma e morfologia, che – suppongo – sta rompendo o aprendo le particelle e rendendole meno patogene. L’infettività è inferiore.”

Finora, la scoperta di Hansman non è stata testata in studi medici, ma quelli potrebbero essere fatti abbastanza rapidamente e facilmente, spera. “Un semplice esperimento sarebbe: se c’è un focolaio di Norovirus – e talvolta ci sono 1000 persone infette – Se possiamo ottenere 500 persone a prendere una polvere che contiene citrato, e 500 persone prendono un placebo senza il citrato.”Quindi i medici potrebbero misurare l’insorgenza e i sintomi della malattia, confrontare il gruppo di controllo con il gruppo trattato e vedere, se c’è una riduzione dei sintomi.

Un’infezione da norovirus su una nave alberghiera sul Reno si è diffusa rapidamente nel 2012

Il succo di limone non ti danneggerà, ma potrebbe aiutarti!

E cosa farebbe il virologo, se si sentisse nauseato domani? “Berrei sicuramente succo di limone se avessi un’infezione da Norovirus”, dice Hansman. “E infatti l’ho fatto: alcuni anni fa ho avuto un’infezione, e sapevo del citrato, perché l’avevo studiato. E ho bevuto tre bicchieri di succo di lime. Ho spremuto la calce fresca nell’acqua. Potrei essere un po ‘ prevenuto, ma ha ridotto i miei sintomi a uno stato, in cui non sentivo più di voler vomitare.”Ma sottolinea, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare tutto questo – ovviamente con un gruppo di controllo.

Provarlo da solo non è molto pericoloso: il succo di limone ha svolto un ruolo nella pulizia delle superfici e nella disinfezione del cibo per generazioni, persino secoli. È solo che nessuno sapeva quali fossero i meccanismi precisi a livello molecolare. Oggi ci sono tessuti Kleenex sul mercato contenenti citrato, e le persone nella regione del Levante del Medio Oriente si lavano le mani con succo di limone prima e dopo i pasti per generazioni.

Un limone quater è appena sufficiente. Meglio immergere le ostriche nel succo di limone!

Attenzione alle ostriche e ai molluschi

Hansman consiglia in particolare di utilizzare succo di limone su ostriche e molluschi prima di mangiare. “I molluschi accumulano molti virus e ci sono numerose segnalazioni che ci sono focolai di consumo di molluschi contaminati.”Il virus entra nel cibo attraverso le acque reflue. Spesso è possibile rilevare virus, anche dopo il processo di trattamento delle acque reflue in molte strutture. “Inoltre, bollire i molluschi non sta effettivamente disattivando il virus”, avverte Hansman. “Sicuramente userei un sacco di succo di limone su alcune ostriche o molluschi di alcuni paesi.”

Studiare gli effetti del citrato sui norovirus è solo l’inizio di un nuovo campo di ricerca. È ancora troppo presto per dirlo, ma la ricerca futura potrebbe dimostrare che il citrato potrebbe anche funzionare contro altre forme di virus che colpiscono lo stomaco e l’intestino – come i Rotavirus. Hansman è ottimista: “Il rotavirus ha un legante legante molto simile sulla cellula. Stiamo cercando di indagare se il citrato potrebbe anche essere un antivirale naturale universale ad ampio spettro.”

Il ricercatore sottolinea che il citrato potrebbe non essere ancora definito un farmaco antivirale, ma non vede l’ora: “Considerando che il citrato è innocuo, potrebbe quasi entrare in uno studio pre-clinico, o in una piccola fase clinica simile a una scia 1.”E se i risultati dello studio confermano i risultati iniziali: se ti senti nauseato, forse non dovresti guardare la farmacia, ma al negozio di alimentari.

Viruses and bacteria don’t stand a chance with a strong immune system
Colorful diet!

The immune system needs many different types of fuel. Fruit and vegetables provide them. Your diet should be healthy and colorful: Arance, peperoni, verdure a foglia verde e cavolo rosso fornire un pot-pourri di vitamine, e sono particolarmente ricchi di vitamina c naturale.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
vaccinarsi!

Al fine di garantire il vostro sistema immunitario è top-top, assicurarsi di avere tutte le vaccinazioni necessarie. Gli adulti spesso dimenticano di aggiornare le vaccinazioni che avevano quando erano giovani. Controlla se hai bisogno di colpi di richiamo per tetano, difterite, pertosse, poliomielite, epatite, pneumococco, meningite, morbillo, parotite, rosolia, influenza e altri. Assicurati di parlare con il tuo medico!

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Tenere un virus eseguire

studi Scientifici suggeriscono che un regolare allenamento muscolare (jogging, nordic pole walking, una passeggiata), tre volte a settimana per 20 minuti può aumentare le difese. Ma attenzione: esagerare può anche drenare il sistema immunitario.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Dormi bene!

Un sonno sufficiente non consente solo al tuo corpo di riprendersi. Durante la fase di sonno a onde lente, i neurotrasmettitori vengono rilasciati e il sistema immunitario entra in azione.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Goditi la vita!

Gli studi dimostrano che il buon umore e la gioia di vivere promuovono un forte sistema immunitario. Ridere e giocare non solo forniscono una migliore qualità della vita, ma aumentano anche le difese del corpo.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Evitare lo stress!

Lo stress negativo attiva il rilascio di adrenalina e cortisolo. Questi ormoni possono paralizzare il sistema immunitario. Lo stress sensibile e la gestione del tempo consentono al corpo di riposare e ricostituire nuova energia. Esercizi di rilassamento selettivi come la meditazione, l’allenamento autogeno e lo yoga possono aumentare significativamente il sistema immunitario.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Fare una passeggiata!

Fare passeggiate all’aria aperta ti dà un cambiamento di temperatura ed esercizio fisico – entrambi stimolano i sistemi di difesa del corpo. Anche le mucose beneficiano di una migliore circolazione e l’aumento dell’umidità rende più facile combattere gli attacchi.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Guarda lo zucchero!

Gli studi hanno dimostrato che bruciare zuccheri a catena corta come fruttosio e glucosio consuma molte vitamine che non sono più disponibili per il corpo.

Virus e batteri non hanno alcuna possibilità con un forte sistema immunitario
Caldo e freddo!

Alternando docce calde e fredde aiutano a regolare il calore corporeo e migliorare il flusso sanguigno. Un massaggio tonificante con una spugna o un pennello da massaggio stimola ancora di più il sistema immunitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.