BambinoSindrome Vintot Cooperare

Chiaramente, voi e la vostra bambina poteva/può essere sperimentato più di solito comportamento oppositivo a causa del suo autismo e Sindrome di Down, ma voglio anche dirvi che i bambini con un 3-anno-vecchia personalità, può essere molto insistenti che continuare a fare quello che è attualmente interessanti di loro in contrapposizione a cambiare le marce e facendo un po ‘ “noioso” cosa si desidera loro di fare, come vestirsi o mangiare la cena.

Il mio approccio nel lavorare con qualsiasi bambino e genitore è identificare i gusti e i punti di forza del bambino e usarli per apportare i cambiamenti positivi desiderati. Tutti noi possiamo essere coinvolti nel nominare alcune caratteristiche che ci infastidiscono sui nostri figli, ad esempio “comportamento oppositivo” e trattare i nostri figli come se avessero qualche “disturbo”. La mia professione, purtroppo, è stato il leader nel convincere i genitori che praticamente ogni persistente (e anche transitoria) problema che stanno avendo con i loro figli è motivo di grande preoccupazione e troppo spesso, causa di farmaci.

Cosa sta realmente succedendo a tuo figlio quando occasionalmente non vuole abbandonare ciò che sta facendo e fare ciò che vuoi che faccia? Vediamo questo un po ‘ diverso. Vediamo questo come il suo essere così coinvolto in un’attività piacevole che lei non vuole fermarlo, non come il termine psichiatrico, “risposta oppositiva”. Se stiamo cercando di identificare i punti di forza del vostro bambino, perché non guardare il suo controllo e testardaggine come “punti di forza”, capacità di diventare molto coinvolti nel prestare attenzione a qualcosa.

Concentrandosi sul suo bisogno di controllare, puoi trovare molte situazioni in cui le dai un controllo “naturale”, come dirle che può venire a prenderti ora o tra poco per fare qualcosa di speciale con lei, chiedendole se vuole una certa luce accesa o spenta nella stanza quando le leggi una storia, offrendole la scelta di scegliere quale attività piacevole vuole fare ora–hai l’idea. Tra fare queste” prove generali “di transizioni in momenti in cui non sono realmente richieste e trovare molte opportunità per lei di” flettere ” e sviluppare i suoi controlli sani, puoi iniziare a portare le tue richieste fuori dall’arena dei conflitti e nell’arena della comunicazione che accade tutto il tempo che coinvolge le scelte che fa.

Buona fortuna, Cathy; è sempre un piacere parlare con un genitore amorevole come te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.