Aspirina al giorno per tenere lontani i problemi di gravidanza?

MERCOLEDÌ, giugno 28, 2017 (HealthDay News) Something Qualcosa di semplice come prendere un’aspirina a basse dosi ogni giorno può proteggere le donne incinte dalla condizione pericolosa per la vita nota come preeclampsia, suggerisce una nuova ricerca.

“La preeclampsia è una delle complicanze più gravi della gravidanza, con un alto rischio di morte per la madre e il bambino”, ha detto l’autore senior dello studio Dr. Kypros Nicolaides. È professore di medicina fetale al Kings College Hospital di Londra.

Ma ha aggiunto: “Questa condizione è, in larga misura, prevenibile.”

Il nuovo studio ha esaminato una dose di aspirina di 150 milligrammi (mg) al giorno perché alcuni studi passati con dosi giornaliere più piccole di aspirina hanno prodotto risultati contrastanti, secondo Nicolaides. Una dose di aspirina per bambini è di 81 milligrammi.

In quegli studi che utilizzano dosi più piccole, la riduzione del rischio di preeclampsia aleggiava intorno al 10 per cento, ha detto, ma la dose più alta in questo ultimo studio è stato collegato ad una riduzione del 62 per cento del rischio.

La preeclampsia è un grave disturbo della pressione alta. Può colpire tutti gli organi nel corpo di una donna, secondo l’American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). La causa esatta del disturbo non è nota, ma alcuni fattori di rischio lo rendono più probabile, tra cui:

  • Una storia passata di preeclampsia,
  • Essere incinta di più di un bambino,
  • Avere pressione alta di lunga data,
  • Avere condizioni croniche, come diabete di tipo 1 o tipo 2, malattie autoimmuni e problemi renali.

Dott. Mitchell Kramer, presidente del dipartimento di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Huntington di New York, ha detto che avrebbe aggiunto donne gravemente obese e donne che hanno avuto bambini che avevano limitato la crescita alla lista delle donne ad alto rischio di preeclampsia.

ACOG raccomanda già che le donne ad alto rischio di preeclampsia assumano un’aspirina per bambini a basse dosi che inizia tra le 12 e le 28 settimane di gravidanza.

Circa 1.600 donne hanno completato lo studio in doppio cieco, controllato con placebo. Poco meno di 800 sono stati inseriti casualmente nel gruppo aspirina giornaliera, mentre poco più di 800 sono stati inseriti nel gruppo placebo. Le donne provenivano da 13 diversi ospedali di maternità in tutta Europa e Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.