Aponeurosi plantare-Aponeurosi plantare

Descrizione

L’aponeurosi plantare è di grande forza, ed è costituita da fibre luccicanti bianche perlacee, disposte, per la maggior parte, longitudinalmente: è divisa in porzioni centrali, laterali e mediali.

La porzione centrale, la più spessa, è stretta dietro e attaccata al processo mediale della tuberosità del calcagno, posteriore all’origine del Flessore digitorum brevis; e diventando più ampio e più sottile di fronte, si divide vicino alle teste delle ossa metatarsali in cinque processi, uno per ciascuna delle dita dei piedi. Ciascuno di questi processi si divide di fronte all’articolazione metatarso-falangea in due strati, superficiali e profondi. Lo strato superficiale viene inserito nella pelle del solco trasversale che separa le dita dei piedi dalla suola. Lo strato più profondo si divide in due slitte che abbracciano il lato dei tendini flessori delle dita dei piedi e si fondono con le guaine dei tendini e con il legamento metatarsale trasversale, formando così una serie di archi attraverso i quali i tendini dei flessori corti e lunghi passano alle dita dei piedi. Gli intervalli lasciati tra i cinque processi consentono ai vasi digitali e ai nervi e ai tendini delle Lumbricales di diventare superficiali. Al punto di divisione dell’aponeurosi, numerosi fascicoli trasversali sono superadded; questi servono ad aumentare la forza dell’aponeurosi in questa parte legando i processi insieme e collegandoli con il tegumento. La porzione centrale dell’aponeurosi plantare è continua con le porzioni laterale e mediale e manda verso l’alto nel piede, in corrispondenza delle linee di giunzione, due forti setti intermuscolari verticali, più larghi davanti che dietro, che separano i gruppi intermedi dai gruppi plantari laterali e mediali di muscoli; da questi derivano ancora setti trasversali più sottili che separano i vari strati di muscoli in questa regione. La superficie superiore di questa aponeurosi dà origine dietro al Flessore digitorum brevis.

Le porzioni laterali e mediali dell’aponeurosi plantare sono più sottili del pezzo centrale e coprono i lati della pianta del piede.

La porzione laterale copre la superficie inferiore dell’Abduttore digiti quinti; è sottile davanti e spessa dietro, dove forma una forte fascia tra il processo laterale della tuberosità del calcagno e la base del quinto osso metatarsale; è continuo medialmente con la porzione centrale dell’aponeurosi plantare e lateralmente con la fascia dorsale.

La porzione mediale è sottile e copre la superficie inferiore dell’Abductor hallucis; è attaccata dietro al legamento laciniato ed è continua attorno al lato del piede con la fascia dorsale e lateralmente con la porzione centrale dell’aponeurosi plantare.

Questa definizione incorpora il testo di un’edizione di dominio pubblico di Grey’s Anatomy (20a edizione statunitense di Grey’s Anatomy of the Human Body, pubblicata nel 1918 – dahttp://www.bartleby.com/107/).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.