Anni chiave nella Crescita della Città Magica

Nel 1963, Rev. Fred Shuttlesworth invitati Rev. Martin Luther King Jr Birmingham
Da Barnett Wright
Il Birmingham Volte

altro che Forbes.com di recente elencati di Birmingham come uno dei suoi top di inverno a prezzi accessibili 2020 destinazioni, un plauso è notevole dato quanto la città ha concluso—soprattutto con la gara di relazioni e Diritti Civili—fin dalla sua nascita nel 1871.

La Città magica ha fatto la lista insieme a città statunitensi come Chicago, Ill., e San Diego, Calif., e locali internazionali tra cui Città del Messico, Messico; Roma, Italia; e Cartagena, Colombia.

“Questa destinazione Alabama sta crescendo in popolarità e per una buona ragione”, dice il sito. “Le sue radici culturali si combinano senza sforzo per produrre una scena di cibo incredibile,dove le costolette culinarie di fascia alta incontrano i sapori di casa. Oltre ai ristoranti guidati da chef premiati James Beard, potrai anche godere di una deliziosa scena artistica.”

Forbes non è l’unico editore di media a prendere nota della Città Magica. La Birmingham Business Alliance (BBA) tiene traccia dei riconoscimenti, o delle menzioni positive da parte dei punti vendita nazionali, e rivela che il 2020 è già iniziato con le menzioni della città da parte della CNN e della rivista Entrepreneur, oltre alla shoutout di Forbes. Quelli arrivano sulla scia di un “anno da record per ” in 2019, quando la città ha accumulato 53 in totale, secondo il BBA.

Non è sempre stato così, però. C’è stato un tempo in cui le menzioni su Birmingham erano per lo più negative, e ancora oggi nessuno sostiene che molto di più deve ancora essere fatto.

Per dare il via al Black History Month, il Birmingham Times ripercorre i primi anni della città magica fino al 1963 per mostrare come la città sia arrivata al movimento per i diritti civili epocale e storico che è stato trasformativo non solo per la città ma anche per il mondo.

Ecco alcuni anni significativi in quella storia.

Birmingham è stata incorporata nella contea di Jefferson il dic. 19, 1871, con una popolazione stimata di 800. La nuova città fu costruita su un appezzamento di terreno acquistato dalla Elyton Land Co. e si trova nel paese collinare scarsamente popolato della contea, un’area evitata dagli agricoltori intraprendenti perché il terreno non era adatto per le colture di base di mais e cotone. C’era stato un accenno al futuro nei forni industriali grezzi della zona, utilizzati durante la guerra civile per produrre ghisa per l’arsenale confederato di Selma. La città fu fondata all’incrocio di due linee ferroviarie vicino a uno dei più ricchi giacimenti di minerali del mondo e prende il nome da Birmingham, in Inghilterra, il centro dell’industria del ferro di quel paese. Gli afroamericani iniziarono a trasferirsi a Birmingham per sfuggire alle fattorie di proprietà bianca dove una volta avevano faticato come schiavi e più tardi come mezzadri.

All’inizio del 1873, la Elyton Land Co. terreno donato alla città per la sua prima scuola pubblica, ma c’era un fermo. L’atto specificato come la Scuola Libera-il suo nome, anche se una tassa nominale di $1.50 è stato addebitato all’anno per ridurre il debito associato alla scuola—doveva essere utilizzato: “Avere e tenere al sindaco e agli assessori di Birmingham in fiducia come segue. Per l’uso e lo scopo di erigere una scuola e edifici scolastici … allo scopo di una scuola gratuita per i bambini bianchi che ora risiedono in e che possono risiedere in seguito in detta città per nessun altro scopo e utilizzare qualsiasi cosa. La scuola deve essere insegnata da insegnanti bianchi.”

La città rispose ad una petizione per il sostegno della comunità nera nel 1877 pagando per assumere un insegnante per una scuola acquistata e fornita da neri di mentalità civica. Nel 1885, tuttavia, nessuna delle due scuole nere allora esistenti offriva più di sei anni di istruzione; i bambini bianchi potevano completare l ‘ 11 ° grado.

1880 e 1890

Istruzione

La costruzione di scuole per i neri aveva approssimativamente tenuto il passo con gli edifici per i bianchi, anche se le strutture nere erano dimostrabilmente inferiori. L’espansione delle scuole nel primo decennio del 20 ° secolo non avrebbe portato praticamente alcun beneficio alla comunità nera. Secondo uno storico, ” Era quasi come se il Consiglio di Istruzione completamente dimenticato su di loro.”

Nel 1907, il sindaco di Birmingham George Ward osservò: “I negri non sono così ben forniti per ora come lo erano 10 anni fa.”Nessuna nuova scuola era stata costruita per i neri tra il 1891 e il 1907, mentre la Thomas School for Negroes di East Birmingham era stata bruciata a metà degli anni 1890, causando la cessazione della frequenza di 1.000 alunni. Il Consiglio di Istruzione aveva raccolto l’assicurazione per la scuola, ma non l’aveva sostituita. Anziché, il consiglio affittato spazio nel seminterrato di una chiesa di quartiere, un luogo che spesso allagato, con conseguente classi di essere licenziati per giorni alla volta. Il Birmingham News ha commentato, ” Il posto è una minaccia per la salute pubblica, e se fosse una casa privata sarebbe da tempo sono stati condannati come un fastidio.”

Labor

Nel 1880, gli afroamericani comprendevano più della metà dei lavoratori industriali di Birmingham. Le condizioni di lavoro e di vita erano abbastanza cattive, ma le vite dei cittadini neri erano rese più miserabili dal sistema di segregazione profondamente radicato della città. La divisione razziale del lavoro era stark-artigiani qualificati erano tutti bianchi; lavoratori non qualificati, con poche eccezioni, erano neri e disorganizzati—e l ” introduzione delle acciaierie nella zona a cavallo del secolo ha cominciato a sottoquotare le posizioni di entrambi gli artigiani qualificati e lavoratori non qualificati.

La popolazione nera di Birmingham era praticamente esclusa dalla partecipazione attiva alla politica in Alabama. A livello locale, i neri erano stati esclusi dalla politica municipale nel 1890, quando il Partito democratico bianco dello stato salì al potere. I neri votarono nelle elezioni statali e nazionali fino alla” costituzione priva di diritti ” del 1901—il documento ancora usato dai legislatori dell’Alabama-che includeva “l’articolo di suffragio più complicato e antidemocratico negli Stati Uniti.”Dei 5.420 elettori registrati dai funzionari durante la primavera del 1902, solo 76 erano neri.

Banking

La Penny Savings Bank, fondata dal Rev. William Reuben Pettiford a Birmingham nel 1890, è stato il primo nero di proprietà e nero gestito istituto finanziario in Alabama. Creata come una necessità di segregazione de facto e successivamente codificata, la banca ha sostenuto e incoraggiato lo sviluppo delle imprese nere, specialmente nelle aree urbane, così come i risparmi degli afroamericani, fino alla sua chiusura nel 1915.

Questa presentazione richiede JavaScript.

St. Mark’s School (originariamente Scuola industriale e accademica di San Marco per ragazze di colore e più tardi St. Mark’s Academic and Industrial School) è stata un’istituzione privata fondata nel 1891 dalla Chiesa episcopale di San Marco; è stata la prima scuola di Birmingham ad offrire istruzione secondaria agli studenti neri. La parrocchia ha iniziato l’insegnamento di un piccolo gruppo di otto studenti con due insegnanti di sesso femminile, entrambi bianchi, che è venuto a Birmingham da New York e Michigan. Il grande edificio in mattoni a quattro piani della scuola, completato nel 1892, era situato tra la 18th Street e l’Avenue C sul lato sud. San Marco originariamente accettato solo studentesse, molti dei quali imbarcati presso la scuola.

Assistente sociale Carrie A. Tuggle ha aperto il Tuggle Institute and School, la prima casa orfana in Alabama per ragazzi afroamericani e ha stretto una partnership con Birmingham City Schools nel 1926. Dopo che l’Istituto fu costretto a chiudere nel 1933, il Birmingham Board of Education acquistò il sito di 15 acri e le sue 13 strutture. La scuola Enon Ridge, aperta nel 1934, fu ribattezzata nel 1936 per onorare Tuggle, che è sepolto sul terreno della scuola.

I cittadini neri hanno presentato una petizione al Board of Education per migliorare le strutture, esprimendo preoccupazione per i pregiudizi razziali nell’assegnazione dei fondi scolastici. Il consiglio, tuttavia, ha ritenuto che la petizione fosse ” sconsiderata “e” un insulto pratico.”

Il sindaco George Ward si unì alla comunità nera nel premere per migliorare le condizioni della scuola. Nel suo messaggio annuale del 1907 scrisse: “Mi sembra che non stiamo facendo il nostro dovere verso la popolazione negra in materia di strutture scolastiche.”

Inizialmente, i parchi erano stati utilizzati sia dai neri che dai bianchi quando il sistema cittadino fu istituito nel 1883. Dopo il 1910, tuttavia, i neri non erano ammessi in nessuno dei parchi se non come servi, a meno che non fosse stato specificamente concesso il permesso dalla commissione cittadina. Fino al 1910, sebbene né la legge locale né quella statale richiedessero la segregazione nel trasporto pubblico, la compagnia tranviaria separava bianchi e neri, spesso con partizioni. Quell’anno, il consiglio ha ufficializzato la pratica abituale emanando una legge Jim Crow tram.

Salute

I dati statistici sull’intera popolazione di Birmingham sono in qualche modo fuorvianti perché non riescono a riconoscere le grandi differenze tra servizi e condizioni nelle comunità in bianco e nero. Si consideri il tasso di mortalità di Birmingham al momento, per esempio. Questa singola cifra maschera il fatto che i bianchi a Birmingham, come nella maggior parte delle altre città del sud, avevano costantemente un tasso di mortalità che era circa la metà del tasso tra i neri-il tasso di mortalità nera da tubercolosi di 349 decessi per 100.000 cittadini era quattro volte il tasso bianco. ” In ogni area in cui le informazioni sono disponibili, è chiaro che il livello dei servizi e la qualità della vita per i birminghamiani neri erano significativamente al di sotto degli standard certamente bassi per la comunità nel suo complesso”, ha scritto Edward Shannon LaMonte in ” Politica e benessere a Birmingham 1900-1975.”

Cittadini neri di Birmingham cavata male quando si trattava di servizi comunali. Parte dell’atteggiamento ufficiale nei confronti delle persone di colore può essere spiegato dalla virulenza del Ku Klux Klan (KKK) durante gli 1920 e il suo impatto sulla politica locale. Il gruppo crebbe nella contea di Jefferson dopo il 1916, e il suo numero raggiunse il picco nel 1926, quando c’erano tra i 15.000 e i 20.000 Klansmen attivi nella contea, inclusi due giudici locali, lo sceriffo, la maggior parte dei membri del Dipartimento di polizia di Birmingham e almeno altri 20 funzionari della città e della contea. Durante il 1920, aspiranti politici sono stati costretti a onorare, a parole se non nei fatti, il KKK e il suo programma di intolleranza religiosa e fanatismo razziale.

A gennaio, i lavoratori disoccupati hanno formato un comitato integrato per premere per sforzi locali più aggressivi per garantire progetti di Works Progress Administration (WPA) nell’area. Quando una delegazione di cinque bianchi e due neri ha invitato il presidente della Commissione della contea di Jefferson, ha gridato: “Non mi interessa discutere la questione con te. Non venire qui con un comitato misto. Non portare qui dei negri in una commissione.”

Per anni, le tensioni correvano alte tra le gare a Birmingham. La violenza aumentò quando i neri iniziarono a spostarsi in aree che in precedenza erano state tutte bianche. Bombardamenti nel 1947 durante un conflitto di zonizzazione tra neri e bianchi nella zona di North Smithfield di Birmingham-che divenne noto come” Dynamite Hill ” per il numero di bombe utilizzate per intimidire i neri in movimento nel quartiere—stabilito un modello che si diffuse in tutto il sud.

Nonostante l’importante e unanime Corte Suprema Brown contro Consiglio di Istruzione di Topeka (Kan.) decisione nel 1954, che ha dichiarato che” strutture educative separate sono intrinsecamente ineguali ” e ha reso la segregazione nelle scuole incostituzionale, Birmingham non ha desegregato le sue scuole fino all’autunno 1963. L’opposizione della città alla decisione della Corte Suprema era in blocco con gran parte del resto del Sud. Solo due stati del Sud iniziarono la desegregazione nel 1954: il Texas in un distretto e l’Arkansas in due. Dieci anni dopo la decisione Brown, solo l ‘ 1,17% degli scolari neri negli 11 stati dell’ex Confederazione ha frequentato la scuola con compagni di classe bianchi.

A maggio, lo stato dell’Alabama ha temporaneamente messo fuori legge la National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), che aveva sostenuto i diritti e i privilegi di voto sin dalla sua fondazione nel 1909. Il Movimento cristiano dell’Alabama per i diritti umani (ACMHR) ha organizzato per riempire questo vuoto. Guidata dal Rev. Fred Lee Shuttlesworth Bethel Baptist Church e 59 altre chiese nere nella zona di Birmingham, l “appartenenza del ACMHR di predicatori, diaconi, insegnanti della scuola domenicale, segretari, e operai sostenuto l” organizzazione con pochi centesimi o, al massimo, un dollaro o due a settimana.

Molte delle attività dei segregazionisti allarmarono i membri della Camera di Commercio di Birmingham, che iniziò a considerare la riforma del governo. I membri della Camera erano sempre più costernati dalle azioni infiammatorie e inflessibili della pro-segregazione city commission, e in particolare Birmingham Commissario di Pubblica sicurezza Theophilus Eugene” Bull ” Connor, quando si trattava di rapporti razziali.

Particolarmente offensivo per i dirigenti d’azienda è stata la festa della mamma 1961 battendo Freedom Riders, attivisti per i diritti civili che hanno guidato gli autobus nel sud per sfidare la segregazione dei trasporti interstatali, al terminal degli autobus Trailways della città. Il più offeso di tutti e destinato a fornire la leadership per lo sforzo di riforma era Sidney Smyer, presidente della Birmingham Realty Co. e presidente della Camera di Commercio nel 1961. Smyer era stato a Tokyo, in Giappone, al Congresso internazionale del Rotary quando una foto delle percosse apparve sulla stampa giapponese. Di conseguenza, Smyer si trovò oggetto di sguardi freddi e domande perplesse dai suoi ospiti giapponesi e dagli uomini d’affari internazionali riuniti, che avevano improvvisamente perso interesse per il clima di Birmingham per gli investimenti.

In parte a causa dell’imbarazzo internazionale, la camera, con il sostegno dell’Associazione degli avvocati di Birmingham, presto spinse per un cambio di governo, raccomandando una forte struttura di sindaco-Consiglio che avrebbe tolto il potere a Connor e abolito lo stile di governo della commissione cittadina.

Nella primavera del 1963, gli attivisti locali lanciarono una delle campagne più influenti del Movimento per i diritti civili: il Progetto C, meglio noto come Campagna di Birmingham, che sarebbe stato l’inizio di una serie di sit-in contro il pranzo, marce sul Municipio e boicottaggi sui commercianti del centro per protestare contro le leggi sulla segregazione in città. Nei prossimi mesi, le manifestazioni pacifiche sarebbero state affrontate con attacchi violenti usando manichette antincendio ad alta pressione e cani poliziotto su uomini, donne e bambini, producendo alcune delle immagini più iconiche e preoccupanti del tempo. Il presidente John F. Kennedy avrebbe poi detto, ” Gli eventi a Birmingham have hanno così aumentato le grida per l’uguaglianza che nessuna città o stato o organo legislativo può prudentemente scegliere di ignorarli.”Questo periodo è considerato uno dei principali punti di svolta nel Movimento per i diritti civili e l’ “inizio della fine” di una lotta secolare per la libertà.

Oggi

Da quei tempi difficili, Birmingham si è evoluta. L’area del centro che un tempo fungeva da sfondo per reazioni violente a proteste pacifiche, è emersa come un vivace centro città sostenuto da quasi investments 1 miliardo di investimenti. I progetti recentemente completati, proposti o in costruzione includono appartamenti, condomini, hotel, un negozio di alimentari, spazi commerciali e uffici, luoghi di intrattenimento, musei e una fabbrica di birra, oltre a un nuovo ponte di parcheggio e nuove strutture presso l’Università dell’Alabama a Birmingham (UAB).

Sulla scena culinaria, Birmingham si colloca tra i migliori negli Stati Uniti Nel 2018, Highlands Bar& Grill a Birmingham è stato nominato ristorante più eccezionale d’America ai James Beard Foundation Awards di Chicago; il suo pasticcere, Dolester Miles, è stato anche nominato migliore del paese, rendendo il ristorante il vincitore in fuga ai premi. Un gruppo di chef, ristoratori, e giornalisti alimentari ha dato Highlands chef e proprietario di Frank Stitt modern Southern restaurant gli onori. Inoltre, ristoranti come Bottega, Hot& Hot Fish Club, e Café Dupont, così come preferiti Ocean, Overbird, e Dreamland Bar-B-Que, sono spesso riconosciuti tra i migliori della nazione.

I musei locali—tra cui il Birmingham Civil Rights Institute, il McWane Science Center, il Birmingham Museum of Art, Vulcan Park and Museum e il Barber Vintage Motorsports Museum—attirano centinaia di migliaia di visitatori ogni anno. UAB, il più grande datore di lavoro dello stato, ha 23.000 dipendenti, più di 22.000 studenti e un impatto di $7,15 miliardi sulla comunità. E Southern Research, un’organizzazione di ricerca a contratto con più di 400 scienziati e ingegneri, sta facendo passi da gigante nella scoperta di farmaci e nello sviluppo di farmaci, così come nell’ingegneria, nell’energia e nell’ambiente.

Innovation Depot, il più grande incubatore tecnologico del sud-est, che ospita quasi 100 startup nella sua struttura di 140.000 piedi quadrati nel centro di Birmingham, è stato nominato Incubatore tecnologico dell’anno e designato un atterraggio morbido per le aziende internazionali dalla National Business Incubation Association. Proprio il mese scorso, lo Switch, un nuovo marchio per il distretto dell’innovazione di Birmingham, è stato presentato all’evento Velocity Accelerator kickoff di Innovation Depot, completo di nuovo marchio e un sito Web pieno di risorse.

Fino a che punto è arrivata la città negli ultimi 149 anni?

Lo Switch è associato al Civil Rights District e al Fourth Avenue Historic Business District in una partnership che celebra l’innovazione sociale, l’inclusione e l’uguaglianza. Tutti e tre hanno collaborato per evidenziare diversi aspetti della crescita economica, dello sviluppo del business e delle opportunità, unendo una Birmingham una volta frammentata e collegandola al mondo.

Edward Shannon LaMonte, “Politics and Welfare in Birmingham, 1900-1975”; J. Mills Thornton III, “Municipal Politics and the Struggle for Civil Rights in Montgomery, Birmingham, and Selma”” pbs.org; www.bhamwiki.com; www.encyclopediaofalabama.org contribuito a questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.